rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Cultura, l'assessore incontra le associazioni: "Confronto aperto e coinvolgimento"

Pierpaolo Magnani ha incontrato i rappresentanti delle associazioni pisane sottolineando i punti cardine da realizzare

L’assessore alla Cultura Pierpaolo Magnani ha incontrato martedì 19 novembre le associazioni culturali pisane per un confronto diretto sulle linee guida della cultura a Pisa. Circa un centinaio le persone presenti nella sala riunioni del Centro SMS alle Piagge per ascoltare l’introduzione dell’assessore e prendere parte al dibattito che è stato molto partecipato e aperto.

“Una delle linee guida fondamentali che sta alla base delle politiche culturali di questa amministrazione è il coinvolgimento del ricchissimo tessuto di associazioni che esiste a Pisa, un patrimonio importantissimo - ha spiegato l’assessore Magnani - abbiamo dato vita a questo incontro perché riteniamo fondamentale creare momenti di confronto aperto e di coinvolgimento con chi opera nella cultura a Pisa, per capire esigenze e programmare insieme le attività culturali”.

Le idee dell'assessore: "Iniziative ed eventi in strada alla portata di tutti"

Quattro le linee guida dell’amministrazione delineate da Magnani durante l’incontro:

1. Centro SMS come polo della cultura a Pisa. Il Centro SMS, attualmente inutilizzato, deve essere ripensato e rimodulato come luogo strategico che possa ospitare le sedi e le attività delle associazioni. Dispone di tanti spazi interni, sala riunioni, grande spazio espositivo, chiostra interna, spazio anfiteatro esterno, punto ristoro e residenze artistiche. Può essere luogo di aggregazione, considerato che è inserito nel contesto verde delle Piagge, accanto al Parco di Mau e alla SMSBiblio con cui deve condividere spazi per la lettura e l’organizzazione di eventi. La Stazione Leopolda per come è caratterizzata non si presta bene ad accogliere le attività delle associazioni, ma più che altro è adatta ad ospitare grandi eventi espositivi.

2. Accademie di quartiere. Nell’idea della cultura con forte ruolo sociale, è in programmazione l’organizzazione di piccole accademie di quartiere (si partirà inizialmente in tre quartieri più periferici) rivolte a bambini e ragazzi nella fascia 8 – 13 anni per permettere a tutte le famiglie di far frequentare attività culturali come teatro, danza, musica e pittura ai propri figli.

3. Portale delle associazioni. È già in fase di elaborazione un portale delle associazioni, collegato al sito web del Comune dove troveranno spazio e visibilità tutte le associazioni pisane e dove potrà essere costruito un unico calendario delle iniziative culturali che ci sono a Pisa in modo da non sovrapporsi nell’organizzazione delle attività e presentare a cittadini e turisti una programmazione unica.

4. Museo Galileiano. È in progetto di costruire a Pisa nell’area della Cittadella Galileiana il Museo Galileiano dedicato al genio pisano, a cui intanto l’amministrazione ha dedicato la Giornata Galileiana, in occasione della ricorrenza della nascita, e un premio che tra pochi giorni verrà pubblicato.

“Sono soddisfatto - ha concluso Magnani - che tantissime associazioni cittadine e realtà culturali, che conosco e stimo, abbiamo risposto all’appello e raccolto la sfida lanciata con l’incontro. Ringrazio e invito tutti a collaborare con l’amministrazione per ridisegnare lo spazio del Centro SMS e renderlo pronto e fruibile per il 2021, e a programmare insieme le attività, aderendo al portale della cultura. Faremo un altro incontro come questo tra qualche mese, per raccogliere ulteriori suggerimenti e continuare con le associazioni un lavoro continuo di confronto e condivisione della nostra azione amministrativa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, l'assessore incontra le associazioni: "Confronto aperto e coinvolgimento"

PisaToday è in caricamento