rotate-mobile
Cronaca

Sciopero autobus, il Comune: "Necessario un accordo tra azienda e sindacati"

Durante l'incontro tra le rappresentanze sindacali e il primo cittadino Marco Filippeschi, è stata sottolineata la necessità di raggiungere presto un'intesa tra la CTT e i lavoratori, così da guardare con fiducia alla riforma del trasporto pubblico locale

Incontro questa mattina tra i sindacati, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi e l'assessore alla mobilità del Comune di Pisa David Gay per affrontare la questione del contratto integrativo per i dipendenti della CTT Nord che questa mattina hanno effettuato lo sciopero di quattro ore, creando disagi a chi utilizza l'autobus per spostarsi.

“La riforma del trasporto pubblico locale avviata dalla Regione Toscana nel 2011, a fronte del pesante taglio al fondo nazionale per i trasporti operato dal governo Berlusconi, rappresenta a tutt'oggi una prospettiva necessaria per garantire alle nostre città e ai nostri territori un servizio irrinunciabile - si legge in un comunicato dell'amministrazione comunale - per questo auspichiamo e chiediamo alla Regione che le procedure di gara siano compiute il più presto possibile per non rinviare ulteriormente la riforma che, nel nostro caso, riguarda l'intera area pisana e che consentirà anche l'acquisto, ormai obbligato, di nuovi bus. In questi anni, come soci pubblici di maggioranza, abbiamo lavorato affinché le nostre aziende fossero pronte all'appuntamento della gara, attraverso aggregazioni con le altre aziende del territorio, con la formazione del CTT Nord. Ciò dando l'indirizzo agli amministratori dell'azienda di ricercare una maggiore efficienza, che consenta ad essa di essere competitiva per una gara di rilevo europeo in cui si confronteranno le più importanti aziende".

"E' adesso assolutamente necessario un accordo tra CTT e sindacati, in coerenza con gli accordi regionali, affinché si possa tornare ad un clima più sereno e ad una cooperazione finalizzata ad un servizio trasporto pubblico finora molto apprezzato dai cittadini della nostra città, ma che negli ultimi mesi ha registrato preoccupanti disservizi - proseguono dal Comune - chiediamo pertanto all'azienda di consentire entro il prossimo mese una trattativa sindacale positiva. Chiediamo ai sindacati di presentare al più presto all'azienda una loro piattaforma affinché si possa utilmente lavorare per raggiungere entro l'anno un accordo soddisfacente nella difficile situazione che si deve affrontare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero autobus, il Comune: "Necessario un accordo tra azienda e sindacati"

PisaToday è in caricamento