Cronaca

Settore benessere, una delegazione di Cna incontra i vertici regionali per parlare di lavoro

Sicurezza, protocolli attuabili e contrasto all'abusivismo: sono i temi affrontati dai rappresentanti dell'associazione con il presidente Eugenio Giani e l'assessore alle Attività produttive Leonardo Marras

Riapertura delle attività e dei servizi alla persona anche in zona rossa, lotta all’abusivismo e al lavoro irregolare a domicilio e sostegno economico alla categoria. Sono alcuni dei temi principali portati oggi, martedì 13 aprile, in Regione da una delegazione regionale di Cna Benessere e Sanità che ha voluto incontrare l’assessore regionale alle Attività produttive Leonardo Marras e il presidente della giunta regionale Eugenio Giani per palesare le difficoltà di parrucchieri, estetisti e operatori del benessere costretti a fare i conti, nell’ultimo anno, con numerose chiusure forzate.

Arrivata a Firenze, in rappresentanza di Cna Pisa, anche Antonella Orsini, presidente estetiste Cna Pisa che interviene: "Doveroso far sentire la nostra voce in un momento difficile come questo che perdura da oltre un anno. Tutto il settore benessere di Cna Pisa sta lottando duramente per richiedere l’apertura delle attività di servizi alla persona in zona rossa e continueremo su questa strada affinché la giunta regionale toscana si faccia portavoce col Governo delle nostre istanze. Abbiamo ribadito che presso tutte le nostre attività di parrucchieri, estetisti e tatuatori i servizi alla persone si svolgono in sicurezza nel rispetto dei protocolli e delle regole anti-contagio. La chiusura delle nostre attività fa proliferare la piaga del lavoro nero a discapito della sicurezza e anche dell'aumento del numero dei contagi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settore benessere, una delegazione di Cna incontra i vertici regionali per parlare di lavoro

PisaToday è in caricamento