rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Precarietà e futuro: i dottorandi dell'Università si riuniscono

Il momento di riflessione e confronto si svolgerà martedì 10 maggio al Polo Carmignani

L'Associazione Dottorandi e Dottori di ricerca in Italia, sede di Pisa (ADI Pisa), ha organizzato un momento di riflessione e confronto sulla situazione del dottorato in vista delle prossime elezioni al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari. L'incontro avrà un focus sia locale, con un approfondimento sulle tematiche più urgenti per i dottorandi e le dottorande degli Atenei pisani, che nazionale, grazie all'intervento di Davide Clementi (Candidato ADI al ruolo di rappresentante dei dottorandi al CNSU).

"La condizione dell'accademia italiana è caratterizzata da una forte precarietà" spiega ADI Pisa. "Giovani ricercatori e ricercatrici devono fare i conti con un sistema che non valorizza il loro lavoro e non riconosce i loro diritti. ADI vuole discutere insieme alla comunità accademica pisana (e nazionale) le proprie proposte per cambiare questa situazione e dare il giusto valore alla ricerca e le giuste tutele ai giovani ricercatori e ricercatrici". L’evento si terrà al Polo Carmignani (aula CAR 3/4) il 10 maggio a partire dalle ore 18. Sarà possibile seguire l'evento anche l'online, compilando l'apposito form. Durante la prima parte dell’evento, a partire dagli interventi dei rappresentanti in Senato nei tre atenei, "faremo il punto sullo 'stato di salute' del dottorato a Pisa, anche alla luce delle difficoltà del periodo pandemico e degli aggiornamenti normativi. Interverranno Francesca Pezzella (UNIPI), Giuliana Freschi (SSSA) e Giacomo Aresi (SNS).
Durante la seconda parte interverrà Davide Clementi, candidato ADI al CNSU alle elezioni del 17, 18 e 19 maggio, che ci presenterà la prospettiva nazionale sul dottorato in Italia, gli obiettivi raggiunti da ADI e le sfide future".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precarietà e futuro: i dottorandi dell'Università si riuniscono

PisaToday è in caricamento