Cronaca Cep / Via Gentile da Fabriano, 1

Crisi Misericordia: i lavoratori riceveranno presto gli stipendi arretrati

Si è svolto lunedì 5 luglio il secondo incontro tra i rappresentanti dell'Arciconfraternita e i sindacati che stanno lottando al fianco dei dipendenti per l'attivazione dei contratti di solidarietà. Il prossimo incontro è in programma a fine mese

Verrà presto pagata la mensilità arretrata di giugno ai 63 dipendenti della Misericordia di Pisa. E' questo l'impegno che l'Arciconfraternita, pur in grave crisi di liquidità, ha preso durante il secondo incontro con i sindacati Cgil-Cisl-Uil, nell'ambito della procedura di mobilità riguardante 39 dipendenti.

I sindacati hanno ribadito la necessità di tornare alla stipulazione di un contratto di solidarietà difensivo, dimostrandone i vantaggi sia per i lavoratori che per l'Associazione.

I rappresentanti della Misericordia, in previsione del prossimo incontro (in programma entro la fine del mese), si sono impegnati a valutare la sostenibilità del ricorso all'ammortizzatore sociale e comunque a continuare a valutare tutti gli strumenti utili a eliminare l'impatto sociale aperto con la crisi dell'Associazione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Misericordia: i lavoratori riceveranno presto gli stipendi arretrati

PisaToday è in caricamento