Cronaca Centro Storico / Parco della Cittadella

Parco Cittadella, lotta al degrado. Noi Adesso Pisa: "La parola ai cittadini"

Nell'incontro serale di martedì il capogruppo della lista civica Diego Petrucci mobilita gli abitanti del quartiere per testimoniare l'emergenza del parco e trovare soluzioni condivise. E' la prima iniziativa per lanciare i circoli di Noi Adesso Pisa

Al circolo Alhambra di via Fermi Noi Adesso Pisa ha presentato le sue proposte per spingere l'Amministrazione Comunale ad intervenire sulla riqualificazione del Parco della Cittadella. Erano presenti il capogruppo Diego Petrucci ed i consiglieri di Cpt Leonardo Sbrana (Cpt 4) e Rosanna Cardia (Cpt 6). L'incontro è stato l'occasione per lanciare il nuovo passo del progetto politico della lista civica: aprire circoli locali nei vari quartieri della città, in modo da raccogliere le voci dei cittadini e stimolare la partecipazione dal basso con iniziative ed inchieste.

Il primo punto in agenda è proprio il Parco della Cittadella. Alla riunione ha partecipato un agguerrito gruppo di residenti, stanchi della pesante situazione di degrado che si vive nelle vicinanze dell'area verde. Oltre alle lamentele legate agli eventi notturni, ciò che realmente preoccupa è lo stato di abbandono ed illegalità diffusa nel quale versa l'intera zona: "E' pieno di spacciatori e tossici - racconta una signora - ho paura a rincasare la sera". Alcuni addirittura affermano di voler ingaggiare la polizia privata per sentirsi più sicuri.

Sono gli stessi cittadini ad informarci che gli ex spogliatoi del vecchio campo sportivo, che dovevano essere abbattuti, in realtà sono ancora in piedi, continuando ad offrire riparo ad un numero imprecisato di senza fissa dimora. L'area appare come una discarica, peggio di quanto gli stessi rappresentati territoriali si aspettavano: "Il parco in queste condizioni - afferma il consigliere comunale Petrucci -? è una ferita aperta nel cuore di Pisa. Abbiamo due obbiettivi: il primo è denunciare il disagio sociale ed ambientale, chiedendo una reazione alle istituzioni. Il secondo è proporre una gestione diversa dell'area".

?

Petrucci chiede l'aiuto dei cittadini per "la realizzazione di dossier di denuncia, con fotografie e video", in modo da smuovere l'opinione pubblica, per poi pensare in modo condiviso un utilizzo diverso del parco. Il modello potrebbe riprendere la soluzione usata per gli stabilimenti balneari: concessione onerosa ai privati dell'area, con un bando che fissi in modo specifico le attività da compiersi in loco. Così si creerebbe un introito per il Comune ed un alleggerimento dei costi di gestione. Il bando potrebbe essere scritto insieme ai residenti, facendo emergere le loro esigenze.petrucci riunione circolino-2

"L'area - dice Petrucci ?- è di responsabilità comunale, ancora di più dal 2010, da quando è stato acquistato dal Demanio per 1 milione e 600mila euro. Il Consiglio Comunale si è espresso in modo favorevole al recupero dei parchi. Se ci muoviamo in tanti ed assiduamente possiamo ottenere risultati". Il prossimo appuntamento per la Cittadella è quindi fissato per sabato prossimo alle ore 15, davanti ai cancelli del parco. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Cittadella, lotta al degrado. Noi Adesso Pisa: "La parola ai cittadini"

PisaToday è in caricamento