Protezione civile, incontro in Prefettura: una spinta per migliorare il sistema locale

Il prefetto Castaldo ha sottolineato l'importanza del confronto e del dialogo tra i diversi attori coinvolti per migliorare la 'macchina' di protezione civile

Riunione in Prefettura, presieduta dal prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo, con la partecipazione dei sindaci dei Comuni della provincia e dei vertici delle strutture operative locali, per analizzare le prospettive e i nuovi obiettivi che la più recente evoluzione del sistema di protezione civile assegna alle realtà territoriali.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della 'Settimana nazionale della protezione civile', istituita quest’anno dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per garantire un miglior coinvolgimento della cittadinanza, ed in particolare dei giovani di ogni età, con lo scopo di favorire l’acquisizione di una maggior consapevolezza dei rischi naturali e antropici e la condivisione di attività progettuali.
Nell’ambito alla prevenzione, poi, grande rilievo assume il tema della implementazione dei piani di protezione civile, per giungere ad una pianificazione che possa essere unica ed integrata.

“La leale collaborazione e la sinergia virtuosa tra tutte le componenti del Sistema locale di protezione civile deve animare tutte le iniziative in materia - ha evidenziato il prefetto Castaldo - sono convinto che attraverso il continuo dialogo ed il costruttivo confronto anche tra i diversi livelli di governo, così come tra istituzioni e cittadini, si può far crescere la sicurezza dei territori e ridurre i rischi. Occorre continuare a lavorare su previsione, pianificazione e prevenzione secondo un modello di collaborazione forte, idoneo a valorizzare ulteriormente quelle eccellenze e quei 'giacimenti' di esperienze che sono già un punto di forza della comunità pisana”.

Il prefetto ha inoltre annunciato l’avvio in Prefettura di tavoli periodici volti a sviluppare la condivisione e lo scambio conoscitivo in tema di protezione civile, nonché coordinare nuove esercitazioni e altre iniziative formative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

Torna su
PisaToday è in caricamento