Cronaca

Giustizia per Zakir, l'ambasciatore del Bangladesh a Pisa: "I bengalesi parte di questa comunità"

Durante l'incontro con il sindaco Marco Filippeschi, che ha descritto la morte del giovane bengalese come un "atto di brutale violenza", l'ambasciatore ha ringraziato la città per la solidarietà dimostrata

Mentre si sta svolgendo per le vie della città la manifestazione per ricordare e chiedere giustizia per Zakir, il cameriere bengalese ucciso dopo aver ricevuto un pugno e aver sbattuto la testa nello spigolo del muro in Corso Italia (la Polizia ha identificato i responsabili), oggi il sindaco di Pisa Marco Filippeschi ha incontrato l'ambasciatore e il console del Bangladesh.
Il sindaco ha rappresentato all’ambasciatore l’accaduto come “atto di brutale violenza".

“La vostra comunità - ha proseguito Filippeschi - ha avuto un atteggiamento intelligente e positivo malgrado la grave disgrazia; cosa del resto che ci aspettavamo, visto il rapporto più che positivo con la città. Un atto criminale non può minare questo rapporto. Adesso, dopo i complimenti a chi ha individuato i responsabili, ci resta da vigilare perché la giustizia faccia il suo corso e perché la famiglia di Zakir abbia tutta l’assistenza possibile”.ambasciatore bangladesh pisa-2

L’ambasciatore, dopo aver detto che sarebbe venuto volentieri a Pisa in altra occasione, ha ringraziato “Pisa e il sindaco per la solidarietà e lo sviluppo delle indagini. I bengalesi che vivono e lavorano qui si sentono parte della vostra comunità. Io invito il sindaco per conto di Pisa a venire a trovarci in Bangladesh. Anche noi ci occuperemo della famiglia di Zakir”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustizia per Zakir, l'ambasciatore del Bangladesh a Pisa: "I bengalesi parte di questa comunità"

PisaToday è in caricamento