Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Caso Zakir: incontro fra sindaco e comunità bengalese in Corso Italia

Oggi giovedi 17 aprile si è tenuto sul luogo dell'aggressione un momento di dialogo fra istituzioni cittadine e comunità bengalese, in preparazione della manifestazione prevista per venerdì. Partenza prevista alle 15 da Piazza Vittorio Emanuele

"Tutta la città domani sarà con voi per chiedere giustizia e verità per Zakir, vittima di un atto di violenza assurdo che deve quanto prima avere una spiegazione e dei colpevoli". Il sindaco Filippeschi ha espresso così la sua vicinanza alla comunità bengalese, radunatasi questa mattina (giovedì 17 aprile) all’incrocio fra Corso Italia e Vicolo San Bernardo, esattamente nel punto in cui Zakir Hossain è stato aggredito. Una solidarietà apprezzata dagli intervenuti, decisi a fare piena luce sull'accaduto.

"Non c'era nessun motivo per ammazzare Zakir – ribadiscono dalla comunità – quindi qualcosa dietro ci deve essere. Gli estremisti fanno paura, vogliamo la verità, è nostro diritto sapere perché è stato ammazzato il nostro amico e conoscere il nome di chi lo ha ucciso. Invitiamo tutta la cittadinanza pisana, di cui siamo felici di far parte, a scendere in piazza e manifestare insieme a noi perché cose del genere non abbiano più a ripetersi".

La manifestazione partirà da Piazza Vittorio alle 15, attraverserà il centro e terminerà in Piazza Manin. Stando alle parole del suo rappresentante locale la comunità bengalese conta dalle 1000 alle 1500 persone, è la più numerosa dell'intera Toscana. Al corteo di domani 18 aprile potrebbe partecipare l'ambasciatore del Bangladesh, la sua presenza sarà confermata nel pomeriggio.

"Faremo il possibile per essere vicini alla moglie e ai figli, alleviandone un po’ le incombenze in questo momento difficilissimo" ha concluso il sindaco. "Abbiamo già individuato un medico legale disponibile a seguire le indagini per conto della famiglia e, attraverso la Società della Salute, quando sarà il momento, assicureremo il trasporto della salma da Pisa fino all’aeroporto di Fiumicino da dove, poi, la compagnia di bandiera bengalese assicurerà il trasporto gratuito fino a Dacca, la capitale del Bangladesh".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Zakir: incontro fra sindaco e comunità bengalese in Corso Italia

PisaToday è in caricamento