rotate-mobile
Cronaca

'Occhio alle truffe': un incontro per mettere in guardia da furti on line e raggiri

L'incontro organizzato da 50&Più in collaborazione con Confcommercio, ha visto la partecipazione anche di rappresentanti delle forze dell'ordine locali

Un incontro importante per mettere in guardia dai raggiri è stato organizzato dall'associazione 50&Più di Pisa, in collaborazione con Confcommercio Provincia di Pisa presso l'Hotel Galilei. 'Occhio alle truffe, come riconoscerle, prevenirle ed evitarle': questo il titolo dell'iniziativa a cui hanno partecipato il presidente di 50&Più Franco Benedetti, il presidente di Confcommercio Pisa Stefano Maestri Accesi, il comandante della Compagnia Carabinieri di Pisa Ten. Col. Salvatore Leone, il dirigente dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Pisa comandante capo Giovanni D'Allestro e il comandante della Polizia Municipale di Pisa Alberto Messerini, che hanno risposto alle domande del pubblico su un fenomeno purtroppo di estrermo interesse e attualità. A moderare l'evento, il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli.

“Un’iniziativa ideata per sensibilizzare i nostri soci e fornirgli alcuni strumenti utili per riconoscere ed evitare eventuali truffe - spiega il presidente di presidente di 50&Più Pisa Franco Benedetti - le persone anziane sono più soggette di altre a questo tipo di reati e grazie alla collaborazione e alla disponibilità delle forze dell'ordine possiamo contare su utili strumenti per individuare le tipologie di truffe messe in atto più frequentemente e come poterle prevenire”.

“L’obiettivo è quello di rinnovare la fiducia nelle istituzioni e nei responsabili della sicurezza locale - afferma il presidente di Confcommercio Pisa Stefano Maestri Accesi - ringraziamo i vertici di Polizia, Carabinieri e Polizia municipale che ci permettono di incontrare e continuare a informare imprenditori e cittadini per dare un servizio chiaro ed efficiente su un tema così delicato”.

Tanti gli esempi di truffe ai danni delle persone più sole e vulnerabili, dai furti nelle case a quelle condotte on line.
“Cerchiamo di promuovere il più possibile questo tipo di incontri - dice il comandante della Compagnia Carabinieri di Pisa Ten. Col. Salvatore Leone - è importante mettere in guardia soprattutto i meno giovani. Negli ultimi anni con lo sviluppo di internet gran parte delle truffe avviene on line e coinvolge cittadini di ogni età, anche se gli anziani vengono individuati come vittime più deboli e purtroppo sono spesso gli obiettivi preferiti dei malintenzionati. Invitiamo ad esempio a fare attenzione a procedere con gli acquisti sul web quando viene richiesto un solo tipo di pagamento con una carta prepagata”.

“Uno degli aspetti più preoccupanti è il metodo del raggiro che accompagna purtroppo questo tipo di reati - evidenzia il comandante capo della Questura di Pisa Giovanni D'Allestro - sono stati stilati molti protocolli di intesa dove vengono presentate tutte le truffe conosciute, ma purtroppo non sono sufficienti. È importante essere aggiornati, e l'invito che rivolgiamo è quello di segnalarci ogni comportamento o situazione sospetti”.

“Ciò che più ci preoccupa è la metodicità con cui vengono condotte queste truffe spesso condotte con metodi seriali da persone che possiedono un notevole bagaglio di informazioni sulle loro vittime - dichiara il comandante della Polizia municipale di Pisa Alberto Messerini - la prevenzione è importante e lo sono altrettanto le reti sociali, familiari, amici associazioni: facciamo affidamento su tutti coloro che possono aiutarci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Occhio alle truffe': un incontro per mettere in guardia da furti on line e raggiri

PisaToday è in caricamento