Cronaca

Lugnano, la denuncia del consigliere comunale: "Il corso del Rio Mora lasciato all'incuria"

Marrica Giobbi della Lega attacca l'amministrazione di Vicopisano sulla mancata gestione del letto del corso d'acqua

Il consigliere comunale e capogruppo Lega Marrica Giobbi accende i riflettori sulla sicurezza idraulica a Lugnano, nel comune di Vicopisano. "In seguito ad un sopralluogo effettuato dietro il cimitero, lungo il corso del Rio Mora, che una volta giunto in paese sottopassa piazza Vittorio Veneto, attraversa tombato la provinciale Vicarese per defluire poi in Arno, sono rimasta esterrefatta nel constatare la trascuratezza che regna sovrana. Soltanto nei tratti che costeggiano gli orti privati, il letto del rio e le sue sponde si presentano curate e pulite, per opera dei cittadini che fanno di tutto per combattere il degrado, ma dove deve intervenire l’ente pubblico, l’ex Fiumi e Fossi, per il quale, secondo direttive regionali e tutti sanno che la regione è a guida Pd, paghiamo bollettini sempre più salati, visto che ogni anno, volente, o nolente, ci appioppano aumenti, che poi non corrispondono ai tanto desiderati miglioramenti dei servizi, imperversa la giungla".

L'esponente leghista insiste: "Il ruscello e le sue sponde non ricevono manutenzione da tempo: addirittura quando ci fu l'ultimo intervento un incredibile cumulo di fronde tagliate furono dimenticate nel mezzo dell'alveo e in caso di violento acquazzone il tutto potrebbe fare da diga, o trovando una strada in mezzo alla selva intricata che scende a valle, potrebbe intasare l'imboccatura della parte tombata, che nel corso degli anni si è inesorabilmente ridotta. In questo contesto, l'amministrazione comunale, che dovrebbe adoperarsi per prevenire disastri futuri, ci si chiede che fine abbia fatto. La Lega non abbandonerà mai il territorio, che seguirà sempre come vigile sentinella. L'incoscienza e l'irresponsabilità non ci appartengono".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugnano, la denuncia del consigliere comunale: "Il corso del Rio Mora lasciato all'incuria"

PisaToday è in caricamento