Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Corruzione, dirigente sanitario in cambio di voti: tre indagati

Tra di essi anche il capo di gabinetto del presidente regionale Rossi. Forza Italia chiede spiegazioni allo stesso governatore

La Procura di Pisa ha aperto un'inchiesta su un concorso per dirigente sanitario dell'Asl. Fra gli indagati Ledo Gori, storico capo di gabinetto della presidenza della Giunta regionale, Mauro Maccari, direttore sanitario dell'Asl Toscana Nord Ovest, e Alfredo Sbrana, psichiatra dell'Azienda sanitaria. L'indagine nata a seguito di un esposto, secondo quanto riporta oggi 'Il Tirreno', sospetta l'attribuzione di un incarico da dirigente sanitario in cambio di voti per le elezioni regionali del 2015.


Sul fatto chiede spiegazioni direttamente al governatore della Toscana, Enrico Rossi, il capogruppo in Regione di Forza Italia, Stefano Mugnai. "Il fatto di essere graniticamente garantisti non ci impedisce di pretendere dal presidente un chiarimento puntuale sulle vicende di corruzione nella sua sanità su cui sta indagando la Procura di Pisa", sottolinea in una nota l'esponente azzurro che è anche vicepresidente della commissione Sanità a Palazzo del Pegaso. "Per dar modo al governatore di definire i contorni della vicenda - annuncia - presentiamo un'interrogazione in risposta alla quale potrà esprimersi in merito in forma scritta". Mugnai non salta alle conclusioni, ma lancia un monito: "Se l'inchiesta dovesse confermare le accuse allora si avrebbe la rappresentazione plastica di quanto abbiamo sempre denunciato quando parlavamo di una sanità toscana che serviva per produrre consenso attraverso pratiche clientelari, di una sanità qui più che altrove asservita a logiche politiche". (Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, dirigente sanitario in cambio di voti: tre indagati

PisaToday è in caricamento