Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Morta per reazione allergica: le risposte dall'autopsia, c'è un indagato

L'esame medico dovrà stabilire la causa del decesso. Nell'inchiesta è coinvolto il titolare dell'azienda agricola di cui fa parte il ristorante dove la 24enne ha mangiato

Foto da Facebook

E' prevista per oggi, martedì 17 luglio, l'autopsia che dovrà far definitiva luce sulla causa che ha portato al decesso Chiara Ribechini, la 24enne di Navacchio morta la sera di domenica mentre tornava in auto da un ristorante di Colleoli, nel quale aveva cenato con il fidanzato e due amici.

La giovane soffriva di una forte allergia e l'ipotesi di uno shock anafilattico è la più accreditata. Chiara ha cercato di curare la crisi respiratoria che l'ha colpita con i propri medicinali, ma purtroppo né quelli né l'intervento d'urgenza del 118 ha impedito che la sua vita finisse alle ore 23 circa in zona La Rotta, davanti compagni e soccorritori. 

L'inchiesta della magistratura si è subito aperta, con i Carabinieri che si occupano dell'indagine. Sotto inchiesta al momento figura il titolare dell'azienda agricola di cui fa parte il ristorante, locale in cui la vittima aveva già mangiato altre volte e conosceva. La cucina del ristorante è sotto sequestro.

Tanti i messaggi di lutto che si sono diffusi online, fra cui quello del sindaco di Cascina Susanna Ceccardi: "Una triste pagina per il nostro comune che ha perso nella notte una giovane cittadina per una vera disgrazia. Esprimiamo cordoglio alla famiglia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta per reazione allergica: le risposte dall'autopsia, c'è un indagato

PisaToday è in caricamento