Cronaca

Neonatologia, troppi bebè e pochi infermieri, l'Aoup: "Numeri adeguati"

L'Azienda Ospedaliera interviene sulla questione sollevata dal sindacato Nursind. Il grande afflusso di bambini nell'ultimo periodo è dovuto ad una riduzione della ricettività di altre strutture collegate: la situazione andrà normalizzandosi

"La dotazione di personale infermieristico nell’Unità operativa di Neonatologia è completa e adeguata al numero dei posti letto assegnati in base alla programmazione regionale, che tiene conto delle peculiarità assistenziali tipiche di una struttura di terzo livello, dotata sia di terapia intensiva neonatale che di servizio trasporto emergenza neonatale". Interviene sulla questione sollevata dal sindacato Nursind la direzione dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana. Il sindacato degli infermieri aveva sottolineato le grandi difficoltà quotidiane nel lavorare, all'ospedale Santa Chiara di Pisa, a organico ridotto e con numerosi bambini ricoverati nel reparto.

"La programmazione del dimensionamento del reparto è inserita in una rete di Neonatologie dell’Area vasta nord-ovest - chiarisce l'Aoup - l’iperafflusso di questo periodo è da imputare alla riduzione di recettività, temporanea, di strutture che si trovano in altri ospedali, ma ora questa condizione transitoria è rientrata per cui si assisterà a una normalizzazione dei numeri registrati negli ultimi periodi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonatologia, troppi bebè e pochi infermieri, l'Aoup: "Numeri adeguati"

PisaToday è in caricamento