Residenti gratis sulle Mura ma solo fino a dicembre: "Propaganda elettorale"

La sperimentazione del provvedimento fino al 31 dicembre 2018. Il sindaco: "Un atto che favorisce la cittadinanza". Ucic-Prc: "La decisione andava presa due anni fa non a un mese dalle elezioni"

I residenti nel comune di Pisa potranno salire gratuitamente sulle Mura ma solo fino al 31 dicembre 2018. Poi, una volta finita la sperimentazione, sarà la nuova amministrazione a decidere se rendere 'strutturale' il provvedimento o prevedere il pagamento di un biglietto. E’ quanto emerso nel corso del Consiglio Comunale di ieri, giovedì 19 aprile. La vicenda è stata infatti al centro di un question time del consigliere di Ucic-Prc Ciccio Auletta in cui, dopo l’annuncio dato alcuni giorni fa dal sindaco Filippeschi di voler rendere gratuito l’ingresso al camminamento in quota per i residenti, si chiedeva di sapere quando era stata presa questa decisione visto che in tutti in tutti i documenti ufficiali era stata indicata la cifra di ingresso di 3 euro.

"Il mio annuncio - ha spiegato il sindaco - ha anticipato di alcuni giorni un atto che era già in gestazione e che però è stato approvato solo questa mattina (ieri, ndr). Un atto in cui si dà come indirizzo agli uffici la predisposizione di un accordo con il gestore affinchè, almeno in via sperimentale fino alla fine del 2018, sia garantito l’ingresso gratuito per tutti i residenti. Al termine di questa fase di sperimentazione, che io penso avrà risultati positivi, la prossima amministrazione potrà stabilizzare il provvedimento, prevedendo una compartecipazione del comune per non intaccare il piano economico finanziario del soggetto gestore. Credo sia un atto che favorisca la cittadinanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una risposta che non è però piaciuta al consigliere di Ucic-Prc che senza mezzi termini ha accusato l'amministrazione di "propaganda elettorale". "Gli atti di indirizzo di cui ho parlato nel mio question time - ha affermato Auletta - risalgono a due anni fa, ed era lì che avreste dovuto fare questa tipo di scelta. Fatta ora, ammettendo per di più che si tratta solo di una sperimentazione, fa capire come si tratti di una mossa elettorale, fatta ad un mese dalle votazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento