Cronaca Piazza XX Settembre

In piazza contro la contraffazione, il Prefetto: "Dobbiamo difendere le aree di maggiore interesse turistico"

In Piazza XX Settembre ha preso il via l'iniziativa sulla lotta alla contraffazione ed abusivismo che vede schierate istituzioni, forze dell'ordine e associazioni dei commercianti. Le merci contraffatte possono essere nocive per la salute

Sopra il gazebo di Confcommercio contro la Contraffazione, nell'altra foto il prefetto Francesco Tagliente
Per combattere la contraffazione, la vendita e l’acquisto di merce non originale e sensibilizzare l’opinione pubblica a non comprare quella contraffatta, Confcommercio, Federmoda, Camera del Commercio, Prefettura, Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e il Comune di Pisa hanno promosso una iniziativa chiamata 

Le istituzioni pisane hanno preso, infatti, un ulteriore impegno per contrastare il fenomeno della contraffazione e l'abusivismo commerciale, sensibilizzando l'opinione pubblica e rafforzando i controlli sia sui venditori che sugli acquirenti di merce contraffatta.

“Dobbiamo difendere le aree di maggiore interesse turistico, che rappresentano il biglietto da visita della città, sia per il decoro sia perché questo fenomeno è direttamente collegato con l'illegalità e il rischio per la salute” ha detto il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente, intervenuto questa mattina alla Conferenza stampa organizzata dal direttore Confcommercio Federico Pieragnoli.

"Il fenomeno della contraffazione e dell'abusivismo - ha proseguito Tagliente - ha forti ripercussioni sull'economia locale, ancor di più oggi che soffre in modo significativo”. Prefetto Tagliente-2

Il Prefetto ha, quindi, invitato i cittadini ad “acquisire una maggiore consapevolezza sulla considerazione che l'acquisto di merce contraffatta alimenta l'illegalità".

“ E’ importante - ha poi concluso - attuare una stretta collaborazione con le Forze dell'Ordine per gli incontri finalizzati alla campagna pubblica di sensibilizzazione in materia di contraffazione, di rispetto delle regole e di salvaguardia dei prodotti originali. Questi meeting sono, infatti, dedicati alla tutela delle nostre produzioni e del nostro commercio, interno ed esterno, oltre alla difesa del consumatore dai danni che possono essere provocati da prodotti realizzati con materiali nocivi alla salute stessa dell’utilizzatore”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza contro la contraffazione, il Prefetto: "Dobbiamo difendere le aree di maggiore interesse turistico"

PisaToday è in caricamento