San Piero a Grado, ci siamo: iniziati i lavori allo svincolo-killer

L'annuncio del primo cittadino soddisfatto per l'avvio di un intervento atteso da tempo

"La rotatoria di San Piero a Grado inizia a prendere forma, i lavori sono iniziati". E' il sindaco di Pisa Michele Conti ad annunciare l'avvio dell'intervento per mettere in sicurezza lo svincolo più volte teatro di incidenti. "Non abbiamo fatto demagogiche manifestazioni insieme ai cittadini, non ci siamo stracciati inutilmente le vesti - sottolinea Conti - abbiamo lavorato a Pisa e a Roma per sbloccare un'opera pubblica attesa da tempo. Ringrazio del supporto l'onorevole Edoardo Ziello. I lavori che partono alla rotatoria di San Piero a Grado sono davvero una grande soddisfazione, oltre a essere un altro obiettivo centrato del nostro programma di mandato".
Soddisfatto anche il consigliere comunale di Noi Adesso Pis@-Fratelli d'Italia Maurizio Nerini che ripercorre il lungo iter per concludere che "la verità è che il sindaco Conti ha seguito personalmente la vicenda e i lavori non partivano a causa dei problemi sulla gara d'appalto aggiudicata poi al secondo arrivato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ci sta a dare il merito dell'inizio dei lavori all'attuale maggioranza il Partito Democratico: "Poco più di un mese fa avevamo dato la notizia che i lavori alla rotonda di San Piero sarebbero iniziati non appena conclusa la fase critica Covid - afferma il capogruppo in Consiglio comunale Matteo Trapani - tutto questo grazie ad una nostra interlocuzione serrata con il Ministero e con i vari livelli di partito, di concerto con i consiglieri regionali. Finalmente si arriva a compimento di un'opera iniziata grazie all'interesse della vecchia Giunta e che aveva avuto una forte battuta di arresto nei primi mesi della nuova consiliatura, che coincidevano anche con il Governo della Lega a livello nazionale, dove si leggeva solamente un deputato cascinese che provava a elencare le promesse che poi, puntualmente, non avrebbe mantenuto".
"Ora siamo molto contenti - prosegue Trapani - c'è voluto tempo e lavoro ma siamo di fronte ad un obiettivo importante per la nostra città che siamo riusciti a portare in porto senza conferenze stampa ma con un lavoro e una interlocuzione quotidiana con il governo e i vari livelli amministrativi, nel silenzio e nell'imbarazzo di questa amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento