Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Nuovo stadio, procede l'iter: "L'inizio dei lavori tra 14 mesi"

La Giunta ha avviato giovedì il procedimento per la variante urbanistica e la Vas. L'assessore Latrofa: "Entro un mese il cronoprogramma dettagliato con tutte le tappe per realizzare il progetto"

"L'inizio dei lavori per realizzare il nuovo stadio? Se tutto va bene tra un anno e 2 mesi". E' quanto affermato nel pomeriggio di oggi, giovedì 29 novembre, dall'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Pisa, Raffaele Latrofa, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Gambacorti per fare il punto sull'iter amministrativo che dovrà portare alla realizzazione del progetto. "Per il momento si tratta di un'ipotesi di massima - ha continuato l'assessore - noi faremo il nostro e se la società farà altrettanto questi potrebbero essere i tempi. Entro un mese vorremmo comunque presentare un cronoprogramma dettagliato con tutte le tappe che dovranno portare a realizzare il nuovo impianto sportivo". 

Sempre oggi la Giunta ha intanto avviato i procedimenti relativi alla Vas (valutazione ambientale strategica) e alla variante urbanistica. Entrambi passaggi necessari per far sì che lo stadio possa sorgere nell'area di Porta a Lucca (al momento nella carte comunali è ancora previsto a Ospedaletto). "Abbiamo ricevuto dal Pisa - ha affermato l'assessore all'Urbanistica, Massimo Dringoli - entro i tempi previsti del 30 novembre, i documenti necessari per avviare questi due procedimenti. Il nostro obiettivo è quello di realizzare il progetto per la nuova Arena Garibaldi senza ulteriore consumo di suolo".

Procedimenti che, afferma ancora Latrofa, "si concluderanno nell'arco di 6/8 mesi. Nel mentre la società dovrà procedere con gli aspetti che la riguardano direttamente, come ad esempio elaborare un progetto esecutivo dell'opera, il piano economico finanziario e così via. Andremo avanti con il metodo utilizzato in questi mesi, con incontri settimanali tra Comune e rappresentanti della società nerazzurra". Il progetto per il nuovo stadio è ancora ampiamente da definire in molti aspetti, soprattutto in quelli che riguardano il profilo ambientale e della mobilità. "Da questo punto di vista - ha detto ancora Latrofa - un'ipotesi su cui stiamo lavorando prevede la possibilità di raddoppiare il numero di parcheggi in via Paparelli, con una struttura multipiano".

Variante urbanistica: nominato il garante della comunicazione

Come previsto dalla legge regionale sull’urbanistica, che prevede la partecipazione attiva dei cittadini come entità propositive, con la delibera di oggi è stato nominato anche il garante della comunicazione e della partecipazione individuato in Luca Fracassi, coordinatore dell’Ufficio Stampa del Comune; fra i compiti del garante assicurare un’informazione trasparente e puntuale, pubblicare tutti gli atti relativi al procedimento su un apposito spazio dedicato sul sito web istituzionale, assicurare l’organizzazione di due assemblee pubbliche, una per i residenti del quartiere di Porta a Lucca, una per tutta la città e la tifoseria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stadio, procede l'iter: "L'inizio dei lavori tra 14 mesi"

PisaToday è in caricamento