Cronaca

Insediamenti abusivi: allontanati nomadi da Cascina e San Giuliano

Sgomberato la mattina di mercoledì l'insediamento a San Prospero (Cascina), mentre nel pomeriggio di martedì era toccato a 14 persone nell'area di San Giuliano Terme

Roulotte portata via da San Prospero, Cascina (Foto dal profilo Facebook del sindaco Susanna Ceccardi)

Nella mattina di oggi, 27 luglio, carro attrezzi e forze dell'ordine sono intervenuti in località San Prospero a Cascina per la rimozione di un insediamento abusivo. Si tratta di parte dei nomadi che erano stati allontanati dal campo di Titignano, nel maggio scorso. Sul posto, oltre a Polizia Municipale, Polizia e Carabinieri, anche il sindaco Susanna Ceccardi e l'assessore al sociale Edoardo Ziello.

Allo stesso modo, nel pomeriggio di ieri, equipaggi della Sezione Volanti della Polizia hanno svolto alcuni controlli presso delle aree abusivamente occupate da soggetti di nazionalità straniera a San Giuliano Terme. In particolare sono stati controllati un bed and breakfast in disuso ed un accampamento rom in periferia dello stesso comune, dove sono state identificate rispettivamente 10 e 4 persone. Tutte le persone controllate sono state allontanate dalla zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insediamenti abusivi: allontanati nomadi da Cascina e San Giuliano

PisaToday è in caricamento