Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Superstrada Fi-Pi-Li

Inseguimento lungo la Fi-Pi-Li: nell'auto matasse di rame rubato

Due le persone denunciate. Il conducente del veicolo, che non aveva mai conseguito la patente, alla vista della Polizia ha iniziato la fuga ad alta velocità, fino ad un'area di servizio. Qui i due occupanti dell'abitacolo hanno tentato di scappare a piedi

Un'auto che nella notte del 2 giugno, intorno alle 4, viaggiava ad alta velocità lungo la superstrada Fi-Pi-Li. E' stata la Polizia Stradale di Pisa a notarla all’altezza del km 65 (svincolo di Cascina) in direzione Pisa. Gli agenti hanno così deciso di controllare l'auto, ma, nonostante l'utilizzo dei dispositivi di segnalazione acustica e visiva, la vettura ha proseguito la sua corsa. Ne è scaturito così un inseguimento lungo la superstrada fino a che il veicolo in fuga è entrato nell’area di servizio della Shell, poco prima dello svincolo di Pisa Nord-Est, km 70+700. L'auto si è diretta nell’area retrostante il punto di ristoro, terminando la sua corsa nella scarpata e abbattendo inoltre due cassonetti e un contenitore di plastica contenente materiale vario.
Due persone sono uscite dall'abitacolo e hanno tentato la fuga ma sono state bloccate dai poliziotti. Si trattava di due cittadini macedoni, M.E. di 36 anni e R.E. di 33 anni, residenti presso il campo nomadi di Tirrenia.

All’interno dell’autovettura erano presenti matasse di cavo elettrico in rame ricoperte di guaina bianca.

Da successivi controlli emergeva che il conducente, M.E., non aveva mai conseguito la patente di guida.

Il veicolo con tutto il suo contenuto è stato sequestrato.
I due sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione, mentre il conducente anche per il reato di guida senza patente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento lungo la Fi-Pi-Li: nell'auto matasse di rame rubato

PisaToday è in caricamento