Insulti all'operaio Avr di colore, il sindaco: "A Pisa non c'è spazio per il razzismo"

Il sindaco di Pisa Michele Conti ha commentato l'episodio avvenuto in Piazza Sant'Omobono nei giorni scorsi

Immagine di archivio

Un'aggressione verbale di stampo razzista, inequivocabile, eseguita verso un lavoratore di colore di Avr mentre era intento nelle operazioni di pulizia in centro storico. Il gesto, accaduto nei giorni scorsi in Piazza Sant'Omobono, è stato commentato oggi 2 marzo dal sindaco di Pisa Michele Conti: "E' inaccettabile, ancora oggi, che a qualcuno venga in mente di poter offendere una persona per il colore della pelle. Bene hanno fatto i presenti, da quel che ho potuto leggere, a stigmatizzare un atteggiamento intollerabile e a favorire un chiarimento fra i due lavoratori".

La vittima, un uomo di 50 anni da oltre 20 anni in Italia e cittadino italiano a tutti gli effetti, è stato quindi invitato a Palazzo Gambacorti dal primo cittadino, "per incontrarlo e garantire l’impegno dell’istituzione che rappresento a contrastare questo tipo di atteggiamenti frutto di ignoranza. A Pisa non ci può essere spazio per il razzismo, ci si può dividere su tutto ma non sulla condanna unanime di episodi del genere".

Ad insultare l'uomo sarebbero stati due commercianti del posto, infastiditi da un lieve ritardo della pulizia legata ad un guasto della macchina spazzatrice. "E' inaccettabile che a Pisa un operatore ecologico venga insultato con termini nauseanti e carichi di razzismo per un guasto tecnico alla macchina spazzatrice - ha scritto in una nota la consigliera regionale Alessandra Nardini - sono frasi irripetibili, che hanno colpito un uomo che vive a Pisa da quasi 25 anni e che hanno spinto il suo responsabile a fargli cambiare zona, facendo terminare il lavoro ad un collega. La cosa drammatica è che il signore riferisce che non è la prima volta che si verificano episodi del genere. Come esponente istituzionale del territorio e come italiana voglio scusarmi con lui. Spero anche che tutte le istituzioni facciano sentire la propria vicinanza a questo lavoratore che ogni giorno contribuisce a tenere la città pulita e ordinata e che si proceda all'individuazione degli esercenti per procedere legalmente nei loro confronti. In questo senso condivido la richiesta del Gruppo consiliare Pd di Pisa al Comune di costituirsi parte civile. A Pisa, e ovunque, nessuna tolleranza per il razzismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento