Cronaca

Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Un documento consegnato alla preside riporta episodi inopportuni, insulti e riferimmenti sessuali fatti dagli insegnanti in classe

Un atto di accusa verso i professori, che si sono espressi nei loro confronti con insulti, parolacce, riferimenti sessuali. Gli studenti di alcune classi del liceo Galilei di Pisa hanno consegnato un corposto documento alla preside, a seguito di un'assemblea, dove denunciano un gruppetto di docenti che nell'ultimo anno hanno apostrofato i ragazzi con epiteti e prese in giro incompatibili con il ruolo di insegnante. Si va dallo 'stupidi' ai 'figli di papà', fino a commenti sul vestire o sull'estetica, allo scopo di ridicolizzare. I comportamenti non consoni sono poi estesi alla poca chiarezza nell'attribuzione dei voti.

La preside dell'istituto ha avviato un'istruttoria per far luce sul caso, di cui si è interessato anche il sottosegretario all'istruzione Peppe De Cristofaro. "Bisogna avere il coraggio di ammetterlo - ha commentato - in alcune, seppur rare occasioni, accade che il bullismo e il sessismo è agito dai docenti in classe. Ciò che denunciano gli studenti del Liceo Classico Galilei di Pisa è dunque un fatto gravissimo che va preso molto sul serio. Bene ha fatto la dirigente scolastica ad aprire un'istruttoria, ma soprattutto hanno fatto bene i ragazzi che hanno usato le forme della partecipazione studentesca per esprimere il loro disagio".

"Se alcune delle frasi riportate dalla stampa fossero davvero state pronunciate - ha detto la consigliera regionale Alessandra Nardini - è chiaro che rappresenterebbero quanto di più distante da ciò che è richiesto al ruolo di guida e di esempio che un insegnante dovrebbe svolgere, e questo richiederebbe provvedimenti opportuni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

PisaToday è in caricamento