Cronaca Marina di Pisa / Via della Repubblica Pisana

Marina di Pisa: la sede della Pubblica Assistenza in gabbia

Il consigliere comunale Nerini (NAP) chiede al sindaco, attraverso un'interrogazione, se siano previsti interventi per far fronte alla situazione dello stabile

Una condizione che stride con la funzione che riveste per la costa pisana. Stiamo parlando della sede della Pubblica Assistenza del Litorale Pisano situata in via della Repubblica Pisana, sul lungomare di Marina. A denunciare la situazione e chiedere spiegazioni, attraverso un'interrogazione a risposta scritta al sindaco Filippeschi, è il capogruppo in Consiglio Comunale di Noi Adesso Pis@ Maurizio Nerini. "Durante una riunione della 2° CCP svoltasi in data 22 febbraio presso la sede del CTP1 del Litorale, sono venuto a sapere di ulteriori e gravi problemi che gravano sulla struttura" afferma Nerini il quale sottolinea "che il bene risulta essere tra quelli non strumentali alienabili dall’amministrazione per un valore stimato intorno a 1,2 milioni di €, ma invenduto da anni, mentre le sue condizioni si stanno man mano deteriorando, a tal punto da risultare pesantemente ingabbiato in reti di protezione sempre più estese".

Visto che "l’associazione PALP svolge un servizio sociale gestito prevalentemente da volontari che spesso va ben oltre i compiti istituzionali, ma si attesta come presidio sociale e punto di riferimento per la vita di tutto il litorale", il consigliere comunale di Noi Adesso Pis@ Maurizio Nerini chiede al sindaco:

  • Di quale tipo siano i problemi riscontrati
  • Chi è il referente per l’amministrazione per il caso specifico
  • Se si prevedano ulteriori interventi per la messa in sicurezza della struttura oltre a quelli messi in campo
  • Se si prevedano interventi straordinari alla struttura, quali siano i costi e quali i tempi di realizzazione.
  • Quali siano i termini della convenzione con la quale la PALP occupa la struttura e quali obblighi abbia l’amministrazione nei confronti dell’associazione in oggetto
  • Se si sia preso in considerazione di togliere la struttura dall’elenco dei beni alienabili per assegnarla ad altra destinazione di uso, riferito soprattutto a quello socio-sanitario
  • A che punto sia il ventilato progetto per una nuova struttura da dedicare agli scopi in oggetto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Pisa: la sede della Pubblica Assistenza in gabbia

PisaToday è in caricamento