Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico

Negozi al buio nel giorno del Gioco del Ponte: "Enel rimandi i lavori"

Ad inviare una richiesta formale sono le associazioni di categoria che si fanno portavoce delle esigenze dei commercianti nel fine settimana clou del Giugno Pisano

Una richiesta ad Enel affinchè non venga interrotta l'energia elettrica nella giornata del Gioco del Ponte.
Ad avanzarla è Confcommercio Pisa che segnala ripercussioni per le attività commerciali in un giorno prefestivo particolarmente significativo per la presenza della manifestazione clou del Giugno Pisano. L'interruzione, per effettuare lavori sulla rete elettrica, è prevista infatti per sabato 30 giugno, dalle 9 alle 13, in Borgo Stretto, via delle Sette Volte, via Del Castelletto, via Oberdan, via Ulisse Dini, piazza Sant'Omobono, piazza San Felice, piazza Donati, via del Monte.

"Non è pensabile interrompere l'erogazione dell'energia elettrica causando inevitabilmente forti disagi a gran parte delle attività del centro storico di Pisa - afferma il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli - chiediamo ad Enel, sensibile rispetto alle necessità delle attività commerciali, di posticipare questi lavori in altra data. A meno che in gioco non vi sia una emergenza sicurezza e l'incolumità delle persone, ma non lo credo, siamo convinti che Enel possa accettare la richiesta proveniente dai commercianti di posticipare la data di questo intervento, così da non compromettere una giornata molto importante per Pisa e per il commercio pisano". "Ad essere coinvolte da questi lavori sono strade ad alta densità commerciale - prosegue Pieragnoli - l'informazione di questa interruzione è giunta peraltro solo questa mattina (ieri, mercoledì 27 giugno, ndr), un vero fulmine a ciel sereno per attività e pubblici esercizi. Attendiamo fiduciosi una presa d'atto e una decisione conseguente da parte di Enel".

Sulla stessa linea Confesercenti. "Una mattinata di lavoro - attacca Luigi Micheletti, presidente area pisana di Confesercenti - per altro un sabato, buttata via per l’interruzione dell’energia elettrica nel centro storico di Tramontana per lavori dell’Enel per altro comunicati tardivamente e male ai commercianti interessati. Una cosa che ha dell’incredibile della quale chiediamo ai responsabili spiegazioni e soprattutto il rinvio. Una città affollata di turisti in un giorno come il sabato, tra l’altro quello del Gioco del Ponte, si presenta con uno degli assi commerciali senza energia elettrica. Con l’impossibilità evidente di lavorare. Qualcuno ci ha detto, per vie informali, che i lavori riguarderebbero l’Università e proprio per questo è stato scelto il sabato. Ci auguriamo che non sia così, perché al danno si aggiungerebbe la beffa. Chiediamo all’Enel - conclude il presidente - l’immediato rinvio di questi lavori e per la prossima volta di concordare con le associazioni di categoria interventi del genere nel caso non si tratti di emergenze o guasti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi al buio nel giorno del Gioco del Ponte: "Enel rimandi i lavori"

PisaToday è in caricamento