Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Vecchiano

Tende e fuochi sul litorale nella notte di Ferragosto minacciano la sicurezza del Parco

Provvidenziale l'intervento delle Guardie del Parco che hanno allontanato dall'arenile circa 500 persone. Controlli anche sul Serchio e sulla spiaggia del Gombo

500 persone in spiaggia, con 50 tende e numerosi fuochi in un'area naturale dove accampamenti e accensione di fiamme sono vietati per la sicurezza e la delicatezza dell'ambiente. E' il bilancio dei controlli effettuati nella notte di Ferragosto, tra sabato 14 e domenica 15 agosto, sul litorale, da Marina di Vecchiano a Torre del Lago dalle Guardie del Parco di San Rossore. Grazie al loro intervento tutte le tende sono state smontate, i fuochi spenti e le persone sono tornate a casa prima dell'una di notte.
Pattugliamenti anche sul Serchio verso la foce del fiume, per accertare che le barche rispettino i limiti di velocità, e presso la Lecciona.
Infine nel weekend sono stati effettuati controlli alla spiaggia del Gombo dove non sono stati rilevati insediamenti sull'arenile, con poche barche che hanno sforato il limite di attracco posto a 250 metri dalla riva.


"Ringrazio le guardie per la professionalità dimostrata in queste numerose azioni di controllo nel periodo di Ferragosto - dichiara il presidente Lorenzo Bani - un'opera anche di educazione ambientale perché le stesse guardie spiegano i valori e i principi del Parco, che va fruito e insieme curato e rispettato. Per quanto riguarda il Gombo la situazione è migliorata dopo gli ultimi interventi, per questo ringrazio per la sensibilità dimostrata da molti. Infine un ringraziamento all'associazione Fruitori di Bocca di Serchio la cui collaborazione è molto importante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tende e fuochi sul litorale nella notte di Ferragosto minacciano la sicurezza del Parco

PisaToday è in caricamento