rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Sicurezza, 250mila euro per i pedoni: oltre cento gli interventi sulle strade

Dall'ampliamento dei marciapiedi alle fermate degli autobus, fino al rifacimento degli attraversamenti pedonali per garantire la sicurezza agli utenti più deboli della strada. In calo gli incidenti mortali in città

L’allargamento dei marciapiede e la realizzazione di pedane alte circa venti centimetri rispetto alla superficie stradale ad alcune delle fermate dell’autobus che si  trovano nelle strade più transitate e, quindi, più rischiose per i pedoni che aspettano il pullman come quelle di viale Bonaini, su tutte e due i lati di via di Cisanello (di fronte al centro commerciale) e nelle vie Bargagna (vicino all’Isola Verde), Martin Lutero (davanti all’Ospedale), Flamini e di Parigi (a Porta a Piagge). E poi la realizzazione dei cosiddetti 'parapedonali', ossia i percorsi protetti con paletti uniti da catene di sicurezza, di fronte alle scuole di via Croce per tutelare gli studenti che escono da scuola, e delle isole pedonali spartitraffico lungo il viale del Tirreno, a Calambrone, e in via Bonanno di fronte alla facoltà di Farmacia.

Sono solo alcuni degli interventi realizzati da amministrazione comunale e Pisamo dall’inizio del 2012 ad oggi per migliorare la sicurezza stradale, con particolare attenzione ai pedoni, ossia agli utilizzatori più deboli delle vie cittadine. Una lista di 120 interventi, inclusa però la risistemazione della segnaletica orizzontale e verticale di circa cento attraversamenti pedonali, per un investimento complessivo di 250mila euro. Che, oltre a quelli già citati, comprende anche i nuovi attraversamenti pedonali rialzati in via delle Ginestre a Tirrenia e quello, sempre di nuova realizzazione, illuminato e a chiamata lungo la via Emilia, all’altezza della via d’accesso a Montacchiello. Ma anche di due nuovi marciapiede protetti costruiti, rispettivamente, lungo l’Emilia all’incrocio di Ospedaletto con via delle Rene e a La Cella, all’incrocio fra via della Vecchia Tramvia e il cavalcavia di Sant’Ermete, la risistemazione del segnale verticale luminoso alle strisce pedonali di via Contessa Matilde, all’altezza della porta di San Ranierino e la realizzazione d’interventi d’abbattimento delle barriere architettoniche agli attraversamenti pedonali dei viali Bonaini e Gramsci lungo il tragitto che dalla Stazione va fino a Piazza Vittorio. Al via nelle prossime settimane, invece, la costruzione di un percorso pedonale protetto a La Vettola, lungo via Livornese.

Tutti interventi che hanno anche la funzione di ridurre il numero e attenuare le conseguenze degli incidenti stradali: nei primi sei mesi del 2013, infatti, secondo i dati della Polizia Municipale sono stati 605 quelli verificatisi sulle strade del comune di Pisa, con un totale di 347 feriti (inclusi otto con prognosi riservata) e due incidenti con esito mortale. Numeri pressoché identici a quelli dell’anno scorso quando gli incidenti furono 611 e i feriti 314 (due con prognosi riservata), fatta eccezione per gli incidenti mortali che, fortunatamente, sono calati drasticamente passando dai 5 di fine giugno 2013 ai 2 di quest’anno.

Schermata 09-2456564 alle 10.53.54-2
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, 250mila euro per i pedoni: oltre cento gli interventi sulle strade

PisaToday è in caricamento