Cronaca

Omicidio-suicidio di San Miniato, la proposta: "Intitolare a Elisa Amato il piazzale dove è stata uccisa"

L'idea è stata lanciata dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di San Miniato

E' ancora forte il dolore per la tragedia dell'omicidio-suicidio avvenuto a San Miniato il 26 maggio scorso. Nel piazza antistante il campo sportivo di Gargozzi furono ritrovati i corpi senza vita di Federico Zini ed Elisa Amato all'interno di un'auto. Il giovane sanminiatese ha prima sparato alla 30enne pratese, poi ha rivolto l'arma contro se stesso. 

Proprio il luogo del ritrovamento potrebbe essere intitolato ad Elisa, in suo ricordo e come mònito alla memoria per tutte le vittime di femminicidi. La proposta è stata avanzata dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di San Miniato ed ha ricevuto il parere favorevole della Consulta territorale cittadina lo scorso 23 ottobre, nella riunione svoltasi in Sala del Bastione.

Il caso aveva generato anche delle polemiche a carico dell'iniziativa della Fondazione Federico Zini. Fu il padre poi a spiegare la natura dell'istituto: "E' stata definita come 'una fondazione contro la violenza sulle donne' - raccontava Maurizio a settembre - è stata oggetto di numerosi linciaggi mediatici che hanno portato ad attacchi gratuiti e a pesanti accuse mosse nei confronti della nostra famiglia: gli haters e i nuovi 'Giuda Digitali' mai e sottolineo mai, si sono preoccupati di documentarsi circa le basi e le reali finalità della Fondazione Federico Zini". Si trattava invece di dare prosecuzione ad "attività sociali e benefiche che Federico, insieme al fratello fin dal 2016, è riuscito a realizzare attraverso il progetto 'Un Pallone per un Sorriso'. Scopo di questa Fondazione non è certo suscitare sterili e denigranti polemiche tra i media, né come è stato detto 'mancare totalmente di rispetto a qualcuno'".

In uno dei passaggi della lettera Maurizio Zini ebbe modo di aggiungere che "non è nostra intenzione, e purtroppo ancor prima in nostro potere, rimuovere verità o responsabilità; alla famiglia di Elisa Amato abbiamo espresso fin da subito il nostro profondo dolore e richiesta di perdono per un gesto che, anche pubblicamente, abbiamo condannato e sempre condanneremo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio di San Miniato, la proposta: "Intitolare a Elisa Amato il piazzale dove è stata uccisa"

PisaToday è in caricamento