Gioco del Ponte più ordinato: concluso l'inventario dei costumi e degli accessori

Sono stati effettuati anche degli investimenti per la conservazione e il trasporto in sicurezza dei materiali dell'evento del Giugno Pisano

Dopo la presentazione dei nuovi costumi storici dell’estate scorsa, si è concluso da poco anche l’inventario di tutti i vestiti e degli accessori del corteo che precede il Gioco del Ponte. Ogni oggetto, fra cui costumi, elmi, spade, lance, è stato fotografato ed è stato associato ad un numero e una targhetta di riconoscimento, così da permettere la catalogazione e la ricognizione di tutti i pezzi. In questo modo è possibile conoscere l’esatto numero dei pezzi in magazzino ed è sempre possibile sapere quando un oggetto è stato prestato, a chi e in quali condizioni. Grazie all’inventario messo in atto sarà più facile gestire e controllare il prezioso patrimonio.

"È la prima volta, da quando è stato reintrodotto il Gioco del Ponte, che vengono fatti tali investimenti e l’inventario con questa modalità, apponendo direttamente un cartellino con un numero su ognuna delle parti che compongono ogni singolo costume - dichiara l’assessore alle Tradizioni storiche Filippo Bedini - è un’operazione importante che ci permetterà di avere maggiore controllo sul patrimonio utilizzato durante gli eventi legati alle tradizioni storiche e di tenere tutti i materiali in ordine e sicurezza, perché purtroppo nel corso del tempo sono stati registrati furti e mancate riconsegne. Il nostro obiettivo è fare l’inventario anche per i costumi del Palio di San Ranieri e per i costumi del corteo delle Antiche Repubbliche Marinare. Allo stesso tempo è importante anche aver investito sugli arredi e sugli accessori dei costumi, perché più riusciamo a renderli completi, più bello diventa il corteo storico dando la dovuta dignità alle nostre tradizioni storiche che possono in questo modo diventare anche un fattore di attrazione turistica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a questa importante operazione, sono stati fatti anche altri tipi di investimenti, soprattutto per quanto riguarda l’implementazione degli accessori, la conservazione degli oggetti e il loro trasporto in sicurezza. Nello specifico, sono stati acquistati materiali necessari alle sistemazioni (ferramenta, tessuti, pelli per tamburi, passamanerie), 20 cappelli, 75 calzature per i figuranti, in aggiunta a quelle per il Consiglio degli Anziani, 77 paia di guanti, 17 nuovi costumi (14 per i Capitani, 1 per il Comandante Picchiere, 2 per i maestri di campo) e ulteriori calzettoni e calzamaglie. Parallelamente sono state acquistate diverse dotazioni per conservare al meglio i costumi e gli oggetti, fra cui 10 stender porta abiti, 14 carrelli fatti su misura (su disegno di Antonio Pucciarelli) porta spade, alabarde e picche, 5 nuovi armadi porta abiti (flight case ignifughi) per il contenimento ed il trasporto dei costumi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni comunali a Cascina: i risultati definitivi

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento