Cronaca

Beni culturali: investiti 33 milioni di euro per dare nuova vita a chiese ed edifici

L'amministrazione comunale ha pubblicato un dossier che elenca nel dettaglio gli interventi effettuati negli ultimi cinque anni nel settore dei beni culturali, un segmento che può portare anche nuovi posti di lavoro in città

Trentatre milioni di euro investiti a Pisa negli ultimi cinque anni per valorizzare i beni culturali. E' ciò che emerge da un dossier pubblicato dall'amministrazione comunale per dare conto degli interventi effettuati. "Avere liberato questo patrimonio dà un'importante prospettiva d'investimento per la città - ha dichiarato il sindaco Marco Filippeschi - e questo è un impegno doveroso per l'amministrazione comunale".

L'assessore alla Cultura Dario Danti ribadisce che uno degli obiettivi è quello di investire nella cultura, "non solo per recuperare e valorizzare i beni della città ma anche per creare nuovi posti di lavoro". "Per fare questo è necessario strutturare un Piano di gestione - sottolinea l'assessore al lavori pubblici Andrea Serfogli - e rendere fruibili ma anche gestibili tutti i tesori della città".

L’amministrazione ha scelto un giorno importante per rendere pubblico il sossier che documenta gli investimenti fatti negli ultimi cinque anni per i beni storico culturali: ovvero quello di inizio dei lavori alla Chiesa della Spina e di chiusura a quelli della Chiesa dei Cavalieri nell’omonima piazza (recentemente restaurata).

Il dossier, che da oggi è disponibile per tutti i cittadini, mette nero su bianco l’elenco degli interventi (conclusi o in corso) evidenziando a quanto ammonta l’investimento per ciascuno dei beni culturali interessati, con una distinzione rispetto alle competenze (chi eroga i fondi e in che misura).

L’assessore Serfogli ha tenuto a sottolineare che oltre agli investimenti finanziari, c’è un altro aspetto molto importante che spesso non viene considerato, ovvero l’impegno dell’amministrazione nell’acquisizione dei beni (due esempi recenti: il Bastione del Parlascio e gli Arsenali repubblicani con la Torre Guelfa) e la costante disponibilità di collaborazione da parte del Comune che si concretizza mettendo a disposizione le competenze del proprio personale.

SFOGLIA IL DOSSIER

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni culturali: investiti 33 milioni di euro per dare nuova vita a chiese ed edifici

PisaToday è in caricamento