Pisa, 'Io non rischio': campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile

La Pubblica Assistenza sarà in Corso Italia il 13 e 14 ottobre per spiegare come comportarsi in caso di terremoto

Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica, si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il Paese. Il 13 e 14 ottobre i volontari di protezione civile allestiranno punti informativi 'Io non rischio' nelle principali piazze italiane, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Anche a Pisa è fissato l'appuntamento per sabato 13 e domenica 14 ottobre in Corso Italia. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio terremoto, l'appuntamento è in Corso Italia, dalle 9.30 alle 18, con i volontari della Pubblica Assistenza Pisa.

L'edizione 2018 coinvolge in Italia oltre 3.400 volontari appartenenti a 532 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento