rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Aeroporto "Galilei", il sindacato: "Turni massacranti per il personale"

Secondo il segretario provinciale Ugl per il Trasporto Aereo, ci sono delle anomalie nelle turnazioni dei lavoratori costretti a ore di straordinario. Mancanza di sicurezza in alcuni settori dello scalo pisano

Irregolarità nella gestione delle turnazioni e nella programmazione del personale da parte della Sat all'aeroporto "Galilei". E' ciò che afferma in una nota l'Unione Generale del Lavoro, che aveva già rimarcato il problema lo scorso anno. Ma a distanza di un anno pare che le cose non siano cambiate.
"L’assunzione di personale a tempo indeterminato, prevista sulla base di un accordo che noi stessi abbiamo siglato - afferma Marco Cecchi, segretario provinciale UGL Trasporto Aereo - era manifestatamente insufficiente come reiteratamente segnalato dalla nostra organizzazione sindacale, che ha più volte richiesto l’ingresso, in coincidenza dell’inizio della stagione estiva, di tutto il personale stagionale. Sat da questo orecchio non ci vuole sentire, ma i fatti ci danno ragione".

Secondo il sindacato al personale vengono infatti quotidianamente richieste ore di straordinario, che spesso si traducono anche in richieste di lavorare durante il giorno di riposo, straordinari che, essendo programmati con largo anticipo, difficilmente possono essere definiti tali.

"Nonostante tutto ciò - prosegue Cecchi - le coperture minime risultano insufficienti e in alcuni settori, ad esempio in air-side, si lavora al di sotto dei limiti di sicurezza, e ovunque con dei ritmi difficilmente sostenibili. Ancora una volta siamo a denunciare che siamo di fronte a una richiesta pressante e insostenibile di ore di lavoro al personale in forza, che con tali turni difficilmente potrà affrontare il pieno della stagione estiva senza arrivarci sfiancato".

Secondo il segretario provinciale UGL, è particolarmente allarmante la prassi invalsa di assegnare la copertura dei turni, scoperti per carenza di personale, ai responsabili del settore stesso.
"Il traffico passeggeri sta andando bene, così come testimoniato dai numerosi articoli apparsi sulla stampa, e non ci sono motivi validi per lasciare ancora a casa il personale stagionale - evidenzia ancora Marco Cecchi - siamo ben consapevoli che ci sono degli strumenti di flessibilità a cui le aziende devono ricorrere e volentieri disponibili a confrontarci con Sat su questa materia. Non di meno risulta del tutto inaccettabile che in virtù di budget e previsioni di bilancio si consenta al personale di lavorare sotto gli standard di sicurezza e in condizioni di demansionamento".
"Auspichiamo che Sat acceleri le procedure di reingresso di tutto il personale stagionale, in caso contrario ci riserviamo di intraprendere tutte le iniziative possibili che vadano a garantire ai lavoratori il ripristino di condizioni di lavoro accettabili - conclude - invitiamo anche tutto il personale ad astenersi dal prestare lavoro straordinario come segno di solidarietà nei confronti delle colleghe e dei colleghi che aspettano di rientrare al lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto "Galilei", il sindacato: "Turni massacranti per il personale"

PisaToday è in caricamento