Cascina contro l'errato conferimento dei rifiuti: operativi gli ispettori ambientali

I pubblici ufficiali sanzioneranno abbandoni e raccolta differenziata sbagliata. I controlli sono già attivi in tutto il territorio comunale

Via libera agli ispettori ambientali per garantire il decoro nel territorio di Cascina. Il Comune, l'unico servito da Geofor ad avere una figura simile, ne ha già nominati due e altri si aggiungeranno a breve. Hanno il compito di controllare e contrastare i furbetti dell'abbandono dei rifiuti o della raccolta differenziata, e vigilare sulla tutela e sul decoro del paesaggio e dell'ambiente.

Si tratta di personale che opera per conto di Geofor, riconoscibile da un apposito tesserino, e che ha seguito e superato uno specifico corso di formazione tenuto dalla Polizia Municipale e dalla stessa azienda. Per ogni turno sarà in servizio un ispettore ambientale. L'attività si svolge in continuità con i controlli condotti e programmati fino ad oggi in maniera congiunta da Comune e Geofor. Il servizio è già attivo da ieri, lunedì 10 dicembre, organizzato in 4 turni settimanali per un totale di 22 ore a settimana.

Gli ispettori ambientali, cui le normative locali attribuiscono la qualità di pubblico ufficiale, si muovono con un proprio mezzo e vigilano sulla corretta applicazione delle ordinanze comunali sulla raccolta differenziata porta a porta. Potranno ispezionare i sacchi dei rifiuti e, in caso di violazione, compilare un verbale di accertamento, raccogliendo eventuali atti e testimonianze anche fotografiche, che sarà trasmesso alla Polizia Municipale e sulla cui base verranno effettuate le sanzioni.

"Si tratta di uno strumento in più che mettiamo in campo per contrastare i furbetti che si ostinano a non fare una corretta raccolta differenziata - spiega Luciano Del Seppia, assessore all'ambiente di Cascina - in particolar modo contro chi continua ad abbandonare i rifiuti sui marciapiedi, vicino alle campane del vetro, ai cestini o in aperta campagna". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il nostro obiettivo - aggiunge del Seppia - è ridurre gli abbandoni, migliorare la selezione dei rifiuti e aumentare la quantità dei rifiuti differenziati, sia attraverso l'attività di controllo condotta dagli ispettori ambientali e anche dalle cosiddette 'Sentinelle di notte', che possono segnalare anche l'abbandono di rifiuti, sia attraverso le attività di informazione alla cittadinanza sulla corretta raccolta differenziata, come quelle condotte attraverso l'Ecosportello e con specifici incontri pubblici per i cittadini". 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento