rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Istituzioni ed associazioni insieme per la prima riunione delle Consulte del Volontariato del Lungomonte

L'idea dei Comuni di Calci, Vicopisano, San Giuliano Terme e Vecchiano è quella di rendere l'istituto "un'abitudine strutturata e itinerante"

Si è svolta nella serata di martedì 25 gennaio la prima riunione delle Consulte del Volontariato del Lungomonte, partendo, come primo appuntamento, da Vecchiano. "Si tratta di un importante primo tassello che abbiamo messo a punto come intesa dei Comuni di Calci, Vicopisano, San Giuliano Terme e Vecchiano", spiega il Sindaco Massimiliano Angori che ha fatto gli onori di casa nella riunione che si è svolta in modalità online. "Un modo per fare rete anche con il volontariato di tutti i territori, affinché aumentino sempre più i benefici per tutte le nostre comunità. Non è un caso, peraltro, che questa operazione veda protagoniste quattro assessore, che con la loro pragmaticità hanno permesso che questo percorso abbia avuto inizio. Ringrazio pertanto le Assessore Valentina Ricotta, Fabiola Franchi, Roberta Paolicchi e Mina Canarini".

Da molto prima dello scoppio della pandemia la Consulta del volontariato del Comune di Vecchiano ha iniziato un percorso di riflessione sull’essere e fare volontariato, cercando di far dialogare la dimensione individuale e quella collettiva nella forma della Consulta. Questo percorso ha poi portato all’esigenza di allargare lo sguardo oltre i confini strettamente amministrativi, esigenza che si è concretizzata in una partecipata riunione a distanza tra le consulte del Lungomonte Pisano. Mina Canarini, Roberta Paolicchi, Valentina Ricotta e Fabiola Franchi la raccontano come una naturale conseguenza di quella che è un abitudine tra amministratori e amministratrici del lungomonte, ovvero quella di cercarsi per confrontarsi, per aiutarsi, per moltiplicare forza e idee. Ieri sera c’è stata la prima riunione partita da Vecchiano, ma l'idea è di provare a farne "un’abitudine strutturata e itinerante", con lo scopo di conoscersi per costruire relazioni virtuose a beneficio delle comunità di cittadini, ma anche delle comunità di volontari. Molte le associazioni di volontariato presenti, ognuna con la propria forma organizzativa e di impegno.

"Un tavolo allargato che ci voleva - affermano le assessore - per trovare un modo diverso e ancora più valorizzante per raccontare e rappresentare il mondo del volontariato. Stare insieme, costruire una relazione, porsi in una fase di reciproco dialogo di tutte le parti, che comprenda un ascolto attivo, è un atto faticoso, ma assolutamente importante e generativo. Ed è solo da un confronto costante e rispondente alle esigenze del territorio anche in tema di volontariato che potremo migliorare sempre più la nostra azione amministrativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituzioni ed associazioni insieme per la prima riunione delle Consulte del Volontariato del Lungomonte

PisaToday è in caricamento