rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

L'imbarcazione Scarlet Oyster vince la regara Arc 2014. Il racconto a Pisa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sabato sera la Lega Navale di Pisa ha ospitato la conferenza di Marco Barale, che ha raccontato l’esperienza vissuta a bordo della imbarcazione Scarlet Oyster, durante la regata ARC 2014. La Scarlet Oyster ha vinto sia la sua classe sia la classifica Overall, battendo barche agguerritissime, come ad esempio il Farr 100 Leopard, un 100 piedi finlandese, che nonostante abbia fornito una prestazione superba, battendo il record di velocità assoluto con un tempo di poco inferiore a 8 giorni e 15 ore, ha comunque dovuto cedere il passo alla Scarlet Oyster.

Le premesse della regata non erano state rosee, infatti nelle settimane precedenti la partenza, durante il Rolex Middle Sea Race la Scarlet Oyster aveva perso il timone sotto i colpi di un mare forza 9 e, manovrando solo con le vele, era riuscita a fatica a riparare a Pantelleria, dove un artigiano locale aveva provveduto in pochi giorni a costruire un timone provvisorio con cui è stato possibile il trasferimento della barca a Gran Canaria. Nel frattempo un nuovo timone, progettato dall’armatore e skipper Ross Applebey veniva fatto costruire in Gran Bretagna. Marco Barale, supportato dalla proiezione di belle foto, ha raccontato le varie fasi della regata ed i momenti più emozionanti, come l’incontro con una balena, le ispezioni in testa d’albero o la pulizia “in corsa” del timone, che faceva perdere mezzo nodo alla barca, a causa della vegetazione che si era raccolta sul bordo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imbarcazione Scarlet Oyster vince la regara Arc 2014. Il racconto a Pisa

PisaToday è in caricamento