Cronaca

Università: l'ateneo pisano selezionato tra i finalisti del premio qualità 2010/2011

Osservato con interesse il sistema organizzativo dell'Università di Pisa al concorso che valuta le pubbliche amministrazioni di qualità. E' stato il ministro Brunetta a consegnare l'attestato al direttore amministrativo Riccardo Grasso nel corso della giornata inaugurale del Forum PA

L’università di Pisa è stata ammessa tra le quaranta amministrazioni pubbliche finaliste del Premio Qualità PPAA 2010-2011, il concorso promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica con l’obiettivo di riconoscere e valorizzare l’adozione, da parte degli enti pubblici, di modalità di gestione che mirano all’eccellenza. Il direttore amministrativo, Riccardo Grasso, ha ritirato il relativo attestato direttamente dalle mani del ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, durante la cerimonia che si è svolta lunedì 9 maggio 2011 a Roma, nell’ambito della giornata inaugurale del Forum PA. Insieme al direttore era presente il coordinatore del progetto pisano, Vincenzo Tedesco.

Nello scorso novembre l’Ateneo pisano si è iscritto alla prima fase di valutazione del premio, elaborando un progetto descrittivo del funzionamento complessivo della propria organizzazione. Il progetto è stato valutato dal comitato tecnico-scientifico del premio, composto da rappresentanti del Dipartimento della Funzione Pubblica, di Confindustria, di Altro Consumo, di APQI e di FormezPA, e selezionato tra i quaranta finalisti, su una rosa complessiva di 221 partecipanti. L’Università di Pisa e quella di Ferrara sono gli unici atenei ammessi alla fase successiva su 16 atenei candidati.

A marzo l’Ateneo ha ricevuto la visita dei commissari incaricati di procedere alla selezione finale che, attraverso una valutazione condotta on desk e on site, miravano a ottenere feedback puntuali sulle performance di ogni organizzazione. Da questo lavoro è derivato l’elenco dei 14 enti premiati, tra i quali non figura l’Ateneo pisano, che pure ha ottenuto giudizi ottimi e l’attestato finale.
 
L’Università di Pisa riceverà ora il “Rapporto di valutazione”, che in pratica costituisce una consulenza gratuita e di elevata professionalità sui punti di forza e di debolezza dell’Ateneo e sulle aree di possibile miglioramento. Come amministrazione selezionata tra le 40 finaliste, infine, l’Ateneo potrà partecipare alla fase di valutazione di livello europeo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: l'ateneo pisano selezionato tra i finalisti del premio qualità 2010/2011

PisaToday è in caricamento