Cronaca Cisanello

La Pubblica Assistenza S.R. Pisa si prepara al rinnovo delle cariche sociali

A marzo si terranno le elezioni delle cariche sociali della Pubblica Assistenza S.R. Pisa. Si chiude quindi un mandato lungo quattro anni che ha portato rinnovamento e novità nell'Associazione, sempre grazie all'aiuto concreto dei Volontari, dei Soci e di chi ci sostiene

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dal 10 al 13 marzo prossimo si svolgeranno le elezioni degli organi dirigenti dell'Associazione e delle singole sezioni. Si conclude così il mandato di quattro anni che l'attuale consiglio direttivo aveva intrapreso nel 2012, forte di un rinnovamento che aveva portato negli organismi dirigenti i rappresentanti di tutte le sezioni attive nel territorio dei Comuni di Pisa, San Giuliano e Vecchiano.

"Anni di impegno e di profonda trasformazione - dice il presidente Daniele Vannozzi - fondamentali per la nostra Associazione che, grazie all'impegno straordinario e quotidiano di tantissimi volontari e di tutte le sezioni, ha saputo rinnovare e qualificare ancora di più servizi e attività".

Nel 2015 abbiamo superato di molto i 38.000 servizi di trasporto sociale sanitario - aggiunge ancora Vannozzi -, con i nostri volontari siamo stati presenti in occasione di eventi straordinari come allagamenti, incendi, terremoti, siamo stati vicini alle comunità ed in particolare alle persone che hanno avuto difficoltà e bisogni. Con l'importante lavoro fatto dal consiglio direttivo, oggi la nostra Associazione è più stabile, rafforzata, più consapevole di quanto importanti siano per le comunità le molteplici attività che svolgiamo quotidianamente". Ancora il presidente: "In questi quattro anni abbiamo riservato una fortissima attenzione agli equilibri di bilancio a cui abbiamo lavorato in modo sinergico con una più stringente attenzione al rispetto delle regole".

Abbiamo introdotto norme precise ai nostri meccanismi interni; norme di funzionamento che danno certezza e continuità alle nostre attività e che hanno favorito anche un risparmio significativo in termini finanziari. Siamo consapevoli - sottolinea Vannozzi - di come il volontariato, e la nostra Associazione in particolare, siano protagonisti del sistema di salute nell'area pisana: rappresentiamo una parte insostituibile della qualità della vita delle nostre comunità. Per questo motivo è fondamentale sollecitare, e lo stiamo facendo proprio in questo periodo in ogni realtà sul territorio, nuove adesioni in occasione del nuovo tesseramento 2016. Il contributo associativo, la modesta quota tessera annuale (12 euro), è fondamentale per sostenere le nostre molte attività: talmente importante che anche i nostri volontari contribuiscono annualmente con il pagamento".

Riguardo in particolare alla quota annuale, voglio ringraziare i numerosi soci sostenitori che pagano 50 euro, una scelta generosa e solidale che aiuta non poco le nostre attività". La conclusione di Daniele Vannozzi sui costi del volontariato. "I volontari operano gratuitamente grazie alla loro straordinaria disponibilità verso gli altri ma i mezzi, le sedi, le attrezzature costano. Perciò c'è bisogno di risorse economiche che compensino almeno i costi vivi e di gestione.

Per questo è doveroso dire un pubblico grazie a coloro che fanno "oblazioni" a favore della Pubblica Assistenza S.R. Pisa. Ed a coloro che devolvono il "CinquePerMille" a favore della nostra Associazione: un sostegno economico significativo che ci consente anche, è bene sottolinearlo, di rinnovare con fatica, ma utilmente, il parco automezzi. A breve inaugureremo dei nuovi mezzi di recente acquistati anche grazie a quel contributo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pubblica Assistenza S.R. Pisa si prepara al rinnovo delle cariche sociali

PisaToday è in caricamento