Piena dell'Arno: chiuse le aree più basse de La Rotta a Pontedera

Un provvedimento adottato solo in via precauzionale

L'Arno a La Rotta, al confine con Casteldelbosco

A Pontedera il sindaco Matteo Franconi informa che, solamente in via precauzionale, le aree più basse della frazione de La Rotta sono in fase di interdizione domenica mattina 17 novembre in vista dell'arrivo della piena dell'Arno. I parcheggi della draga davanti la farmacia e del Botteghino sono interdetti alla sosta e transito dei veicoli e dei pedoni.
Sarà inibito anche il percorso ciclopedonale sotto l'argine della Tosco Romagnola da Pietroconti fino al Botteghino.

Il sindaco raccomanda inoltre di non sostare né accalcarsi nelle zone di via dell'Olmo limitrofe allo Scolmatore per evitare di creare difficoltà alle operazioni della Protezione civile e della Polizia idraulica sulla zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per eventuali criticità ecco il numero della Sala Operativa: 0587 299690

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

  • Coronavirus in Toscana: 8 nuovi casi, in isolamento 217 persone in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento