Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

La variante urbanistica anti-moschea perpetua il degrado

La recente variante urbanistica anti-moschea rischia di provocare un contenzioso che protrarrà lo stato di degrado in cui versa l'area

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Da notizie di stampa emerge che la motivazione che avrebbe spinto il Comune di Pisa ad invertire la rotta sul progetto moschea è la necessità di ulteriori parcheggi a servizio del CUS. L'affermazione che in questa zona manchino parcheggi non ci convince: infatti oltre all'enorme parcheggio scambiatore di via Paparelli, a soli 300 metri dal CUS c'è anche un altro grande parcheggio, che attualmente viene usato solo nei giorni di mercato (mentre negli altri giorni è chiuso da una sbarra…, tanto non serve!). La cosa che meno ci piace in tutta questa vicenda è il fatto che si ritenga normale che i giovani, perfino per recarsi a fare sport al CUS, debbano avere il posto auto di fronte alla palestra. Crediamo infatti che per servire meglio il CUS non servano nuovi parcheggi ma sia necessario un collegamento ciclopedonale sicuro, come peraltro previsto nel progetto della moschea: un percorso ampio e ben illuminato che permetta anche ad un bambino di andare a piedi o in bicicletta dalla rotatoria "Martiri delle Foibe" fino al CUS. Purtroppo, anche a causa delle modalità con cui è stata gestita questa vicenda, il destino di quest'area sembra ora essere quello di rimanere abbandonata al degrado ancora per un tempo indefinito: l'esito del contenzioso legale che si profila all'orizzonte è incerto, ma di sicuro si protrarrà per anni. Di conseguenza tutti i progetti (siano essi ciclabile, verde pubblico o parcheggi) rimarranno nel libro dei sogni. Forse per sempre. Per tutte queste ragioni invitiamo il Sindaco a riconsiderare l'intera vicenda e non sprecare risorse ed energie in un contenzioso infinito. Crediamo infatti che le esigenze urbanistiche che stanno a cuore all'Amministrazione possano essere soddisfatte riqualificando il parcheggio che sta alle spalle del mercato e dotandolo di un attraversamento pedonale sulla via del Brennero che sia ben segnalato ed illuminato: in questo modo sarà possibile raggiungere a piedi sia il CUS che la moschea in pochi minuti.

Carlo Carminati (per FIAB Pisa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La variante urbanistica anti-moschea perpetua il degrado

PisaToday è in caricamento