Cronaca

Da Pisa a Livorno per comprare droga: scoperto laboratorio di 'shaboo'

La sostanza è la forma più pura della metanfetamina ed ha un effetto più lungo e più potente anche della cocaina: il suo uso porta in pochi mesi a danni irreversibili sulle cellule cerebrali. L'attività illecita era gestita da quattro filippini

Cristalli di shaboo

Una raffineria di metanfetamine, lo shaboo, una droga sintetica molto diffusa nel Sud-est asiatico e in Usa, ma ancora poco presente in Europa e in Italia, nel pieno centro di Livorno. Il covo è stato scoperto dai Carabinieri di Pisa, insieme ai colleghi di Livorno, che hanno fatto irruzione in un appartamento della città labronica. Arrestati quattro operai filippini, due uomini e due donne (una delle quali pregiudicata per reati specifici, mentre gli altri tre sono incensurati), che vivevano nell'abitazione e che gestivano l'attività illecita.
I quattro avevano nascosto nelle loro camere varie confezioni di shaboo per un peso complessivo di 75 grammi (che una volta immesso in dosi da 0,1 grammo ciascuna sul mercato dello spaccio avrebbe fruttato oltre 22 mila euro), nonché numerose bilancine di precisione, materiale per il confezionamento e svariati cellulari utilizzati per contattare gli acquirenti. I militari hanno individuato la casa seguendo le tracce di un tossicodipendente filippino che da Pisa si spostava fino a Livorno per acquistare la droga.

LA DROGA. Lo shaboo, ice, shabu, o crystal meth, a seconda delle varie latitudini del globo, è la forma più pura della metanfetamina, ovvero cristalli solitamente limpidi di d-metanfetamina cloridrato. Si tratta, spiegano gli inquirenti, "di una droga sintetica ottenuta per riduzione dell'efedrina con iodio e ipofosifito, della quale se ne possono fare vari usi. Spesso viene fumata o iniettata con effetti di gran lunga superiori alle altre vie di assunzioni (dieci volte più potente della cocaina). L'effetto molto lungo (6-12 ore) è una delle caratteristiche principali di questo tipo di sostanze e l'abuso determina comportamenti violenti, ansia, confusione, insonnia, paranoia e disturbi della personalità. Nel giro di alcuni mesi in chi ne fa uso abituale, ha effetti irreversibili sulle cellule cerebrali, soprattutto quelle produttrici di dopamina, che vengono danneggiate gravemente". (fonte Ansa)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pisa a Livorno per comprare droga: scoperto laboratorio di 'shaboo'

PisaToday è in caricamento