Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Via Santa Maria: si alza il sipario sulla prima parte della nuova lastricatura

Proseguono i lavori di riqualificazione dell'ultimo tratto della principale strada d'accesso alla Torre pendente. Intanto in Piazza Arcivescovado in corso l'installazione dei paletti a scomparsa per impedire la sosta delle auto

Ai lati le antiche lastre dei precedenti marciapiedi, opportunamente agliate e adattate alle necessità della nuova superficie stradale. In mezzo, invece, la nuova pavimentazione realizzata utilizzando la pregiatissima pietra di Matraia, conosciuta in tutto il mondo per le sue caratteristiche estetiche e proprietà di resistenza. I primi cinquanta metri della nuova lastricatura di via Santa Maria sono una realtà da questa mattina (lunedi 19 gennaio), da quando le maestranze delle ditte impegnate nel progetto di realizzazione della pavimentazione del tratto pedonale compreso fra Piazza del Duomo e Piazza Cavallotti, hanno spostato il cantiere alzando il sipario sul primo tratto della nuova lastricatura, quello più vicino alla Cattedrale e alla Torre Pendente.

I lavori, iniziati a metà ottobre e che prevedono un investimento complessivo di circa 1,5 milioni di euro, adesso proseguono nel tratto successivo, quello compreso fra la chiesa di San Giorgio ai Tedeschi e via Galli Tassi. Entro l’inizio di febbraio, comunque, sarà completato anche questo tratto di strada e il cantiere si sposterà in quello compreso fra la stessa via Galli Tassi e Piazza Cavallotti. La conclusione dei lavori, invece, è prevista per la fine di giugno.

PIAZZA DELL'ARCIVESCOVADO. Intanto in Piazza dell’Arcivescovado prosegue l’installazione dei paletti a scomparsa di fronte al Palazzo della Curia Arcivescovile, un intervento che impedirà definitivamente di sostare nella piazza, cosa molto fpioli piazza arcivescovado-2requente (benchè non consentita) fino a luglio scorso, ossia precedente all’entrata in vigore della nuova viabilità nel centro storico di Tramontana collegata alla pedonalizzazione dell’ultimo tratto di via Santa Maria. Quest’intervento, dell’importo di 18mila euro, infatti, è uno degli ultimi dei diversi interventi che si sono resi necessari per ampliare la Ztl in questa parte di città e che hanno riguardato anche lo spostamento del varco elettronico di via Camozzo, arretrato all’inizio di via San Ranierino, e quello di via Carducci, che, invece, è stato portato all’inizio di Via San Lorenzo, opere che hanno consentito di estendere la zona a traffico limitato anche a tutta via Cardinale Maffi dove sono anche ricavati cinque posti auto per i cosiddetti 'ncc', ossia le auto noleggiate con conducente che, fino a pochi mesi, erano solite sostare proprio in Piazza Arcivescovado. I lavori dovrebbero concludersi entro la fine della settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Santa Maria: si alza il sipario sulla prima parte della nuova lastricatura

PisaToday è in caricamento