Cronaca San Giuliano Terme

San Giuliano Terme: via libera al restauro di due loggiati nel cimitero di Molina di Quosa

L'investimento è pari a 160mila euro. In programma altri interventi nei cimiteri comunali

Approvato dalla Giunta comunale di San Giuliano Terme, nella seduta dello scorso 7 settembre, il progetto definitivo per il restauro e il risanamento conservativo di due loggiati per sepolture privilegiate nel cimitero di Molina di Quosa. L'importo dell'investimento ammonta a 160mila euro.
"Questo intervento nel cimitero di Molina di Quosa - commenta il sindaco Sergio Di Maio - rientra tra i rimanenti quattro da effettuare in altrettanti cimiteri comunali previsti in partenza a ottobre per concludersi, nelle previsioni, a febbraio 2022. Questi lavori chiuderanno un ciclo molto importante di riqualificazione complessiva dei cimiteri comunali, su cui in questi anni abbiamo investito molto. La tranche di quattro interventi che andiamo a iniziare prevede un investimento diretto dell'amministrazione comunale di 740mila euro. Siamo pronti a effettuare ulteriori investimenti nel 2022, una volta terminati gli interventi già previsti. Ricordo infine l'affidamento alla cooperativa Cft del servizio di necroforato, operativo sei giorni su sette e che prevede anche la pulizia e la sorveglianza, e il taglio dell'erba, che prosegue senza sosta".
 
Il progetto nel cimitero di Molina di Quosa prevede il restauro e il risanamento conservativo di due fabbricati adibiti a sepolture privilegiate, due loggiati collocati a nord del recinto cimiteriale. Si provvederà con il recupero e il consolidamento delle strutture murarie (fondazioni e strutture verticali) compreso il rifacimento delle coperture, degli intonaci e delle tinteggiature.
Nel dettaglio, gli interventi sui due loggiati:
 
Loggiato 1
- Inserto di catene metalliche tiranti;
- Rinforzo degli appoggi delle carpiate con profilati in acciaio;
- Ripristino delle lesioni passanti;
- Ripristino delle lesioni superficiali mediante iniezioni di malta e di cemento.
 
Loggiato 2
- Realizzazione di sottofondazioni in cemento armato;
- Inserto di catene metalliche tiranti;
- Ripristino delle lesioni passanti;
- Ripristino delle lesioni superficiali mediante iniezioni di malta e di cemento.
"Prosegue il nostro lavoro per mantenere il decoro nei cimiteri tramite anche la loro riqualificazione. L'intervento in questione a Molina di Quosa è particolarmente atteso dai cittadini. Gli altri tre interventi nei cimiteri comunali sono - concludono l'assessore ai Lavori pubblici Francesco Corucci e l'assessore alla Progettazione e alla rigenerazione urbana Matteo Cecchelli - il completamento del secondo lotto del cimitero di Agnano, per il quale la Giunta ha già approvato il progetto definitivo; la riqualificazione del loggiato 6 del cimitero di Ghezzano; la realizzazione di un nuovo loggiato per le sepolture in loculo e ossari a Metato. Gli interventi portati a compimento negli altri cimiteri (Agnano - primo lotto -, Asciano, Ghezzano, Orzignano e Pontasserchio) hanno richiesto un investimento di circa 270mila euro. Sul cimitero di Ripafratta, infine, prevediamo un intervento per l'abbattimento delle barriere architettoniche".

 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giuliano Terme: via libera al restauro di due loggiati nel cimitero di Molina di Quosa

PisaToday è in caricamento