menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque milioni di euro per sicurezza degli edifici scolastici e distanziamento tra i banchi

Lavori in corso in 28 scuole cittadine, tra asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Il sindaco Conti: "Interventi che la città aspettava da decenni"

Oltre 5 milioni di euro per 28 edifici scolastici cittadini. E' quanto messo in campo dal Comune di Pisa per realizzare una serie di interventi di manutenzione, efficientamento energetico, antisismica, antincendio, sostituzione infissi, consolidamento strutturale e adeguamento alla normativa anti-Covid presso asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo grado della città. "Si tratta di una serie di lavori sulle scuole cittadine importante - afferma il sindaco Michele Conti - che a Pisa non si vedevano da decenni e che sono fondamentali per garantire la sicurezza dei bambini e la tranquillità delle famiglie in vista del nuovo anno scolastico".

Alcuni cantieri, quelli più rilevanti per l’antisismica e il rifacimento di parti strutturali, come ad esempio alle scuole Cambini, Oberdan, Fibonacci succursale, sono ancora in corso e comporteranno alcuni disagi iniziali, prevedendo lo spostamento delle classi presso altre strutture vicine alla sede scolastica, già organizzate e comunicate alle famiglie interessate, mentre i lavori per la distribuzione degli spazi e l’allargamento delle classi sono già tutti in dirittura di arrivo. Altri interventi di manutenzione sono in fase di avvio e proseguiranno anche durante l’anno scolastico, "senza impattare sullo svolgimento delle attività didattiche".

Interventi 'anti-Covid'

Più nel dettaglio circa 180mila euro sono stati investiti per ridistribuire gli spazi interni delle aule e garantire un maggior distanziamento tra i banchi. Sempre con lo stesso obiettivo sono stati realizzati anche una serie di interventi di sistemazione degli spazi esterni per permettere l'ingresso degli studenti in maniera separata. Un lavoro frutto della 'task force' costituita dal Comune di Pisa ad inizio luglio al quale hanno partecipato, oltre all'assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Latrofa, e quello all'Istruzione, Sandra Munno, anche i dirigenti scolastici e gli uffici comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spuntini proteici, i pancake con uova e yogurt: la ricetta

Arredare

Arredamento open space: come avere una casa di tendenza

social

Dolci sfiziosi, la ricetta della torta di mele e Nutella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento