Incile, ripartiti i lavori: manca solo il ponte su via Livornese

In corso l'intervento conclusivo di demolizione e ricostruzione del collegamento, la viabilità sarà garantita dalla strada realizzata sul terrapieno tra il ponte e il canale dei Navicelli

Come annunciato dall'assessore Serfogli, sono ripartiti nei giorni scorsi i lavori all'Incile, l'infrastruttura che permetterà di ripristinare il collegamento fluviale tra l'Arno e il canale dei Navicelli che fu distrutto con i bombardamenti del 1943. Nei piani dell'amministrazione l'intervento aprirà nuove prospettive per la nautica (circuito tra i cantieri sui Navicelli, i rimessaggi sull'Arno, il porto di Boccadarno, il porto di Livorno), per il turismo (escursioni in battello, attrattività per i crocieristi che arrivano al porto di Livorno, metropolitana d'acqua) e per l'ambiente (maggiore ossigenazione dell'acqua e riqualificazione dei canali).

Per terminare l'opera manca l'ultima realizzazione: la demolizione dell'attuale ponte su via Livornese e la creazione di un ponte più elevato, per permettere alle imbarcazioni di transitare sotto. Sarà dotato di pista ciclabile, inserita nel progetto di collegamento 'a due ruote' dalla città al mare con già realizzato il tratto dal centro di Pisa a ville urbane a Porta a Mare.

Il Comune spiega che la temporanea sospensione dei lavori è derivata dalla correzione dell'ipotesi iniziale del progetto del nuovo ponte: esso è stato rivisto e migliorato con l'allontanamento della struttura dalle abitazioni di via Viaccia. Approvato il nuovo progetto, il cantiere è ripartito: fine dei lavori prevista per maggio 2017.

VIABILITA'. Fino alla fine dei lavori il ponte sarà chiuso, ma la viabilità è garantita grazie alla strada realizzata sul terrapieno che passa tra il ponte e il canale dei Navicelli. Giovedì la realizzazione della segnaletica orizzontale, poi questa via alternativa sarà aperta al traffico.

incile strada-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

STATO DEI LAVORI. Già fatti: la rimozione dei fanghi di dragaggio, la bonifica del canale, la rimozione della vecchia 'ghigliottina' e la manutenzione e il ripristino delle funzionalità del ponte girevole. La realizzazione dei muri di imbocco del Canale e della soletta di fondo. L'escavazione dello sbocco sull'Arno, l'installazione di tutte le Porte Vinciane all'interno del canale, le due concate di navigazione, le operazioni di collaudo statico della porta arginale e dei panconi, nonché la realizzazione della massicciata arginale a protezione idraulica dello sbocco. Il progetto dell'apertura dell'Incile rientra nell'ambito dell'accordo sottoscritto tra la società OLT Offshore LNG Toscana, la Provincia e il Comune di Pisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento