rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Partiti i lavori per il ponte ciclopedonale Riglione-Cisanello: "Opera storica"

Il costo dell'infrastruttura è di 3,5 milioni, conclusione prevista entro la fine del 2022. Soddisfazione del sindaco Conti e della Giunta

E' partito a fine ottobre il cantiere per la realizzazione del ponte ciclopedonale Riglione-Cisanello. Ad aggiudicarsi i lavori è stata la ditta Preve Costruzioni, di Cuneo, che si è impegnata a concludere le operazioni nel giro di 300 giorni. Il termine prudenziale per l'apertura della nuova via di mobilità dolce, fra usabilità in caso d'emergenza per i mezzi sanitari ed i nuovi parcheggi per l'ospedale, è la fine del 2022

L'intervento ha un costo complessivo di oltre 3 milioni più Iva, quindi circa 3,5 milioni. Il Comune di Pisa finanzia con 1,7 milioni, la Regione Toscana 1,4, conclude il quadro l'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana con 400mila euro. Il progetto del ponte si inserisce nell'attuale quadro viario dei due quartieri, che risulteranno così collegati. Sono compresi nel progetto i circa 400 nuovi posti auto che verranno realizzati dalla parte dell'argine di Riglione, stalli di sosta serventi i visitatori della struttura sanitaria in espansione. 

"L'inizio di questo cantiere è una giornata storica per Pisa", ha detto alla presentazione dell'avvio dei lavori il sindaco Michele Conti, stamani 3 dicembre, ricordando anche il lavoro di traghettatore fra i due argini svolto per oltre 30 anni da Ugo Melani, alla presenza della famiglia. "Si chiamava qua 'Passo di barca', esisteva anche un sistema di abbonamenti. Ringrazio chi per tanto tempo ha offerto il servizio alla città. L'idea di cucire i quartieri con un grande progetto c'era da tempo ed ora diventa realtà. La via ciclopedonale sarà inoltre inserita nel contesto della ciclopista dell'Arno e collegata con la ciclopista del Trammino e quella presente a Riglione, dando così un ulteriore impulso alla mobilità sostenibile e rappresentando anche un luogo di sport e svago".

inaugurazione ciclopedonale ponte

A portare i saluti della Regione e del governatore Eugenio Giani è stato il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo: "E' dal 2015 che ne parlavo come di una priorità e finalmente questa opera sarà realtà. La Toscana punta sullo sviluppo green delle infrastrutture e qua ha fatto la sua parte finanziando il ponte, tanto atteso dalla cittadinanza". Il terzo ente parte integrante dell'accordo territoriale è l'Aoup. Il direttore amministrativo Carlo Milli: "Siamo felici di contribuire con il co-investimento. L'opera ci permette di facilitare l'accesso all'ospedale e di favorire anche il decongestionamento della viabilità, grazie ai parcheggi che saranno costruiti a Riglione, prima che si concludano i lavori di ampliamento dell'ospedale".

Emozionato l'assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa: "Il ponte ha un valore anche simbolico. Qua dimostra la capacità di fare sistema, con tre enti coinvolti, mentre si risponde ad un bisogno della comunità. Di ponti nuovi in una città se ne costruiscono uno ogni 50 o 100 anni, spesso per motivi di ricostruzione; qua si va ad arricchire Pisa di un collegamento di cui si sentiva la mancanza". L'assessore all'urbanistica Massimo Dringoli: "Abbiamo lavorato molto al progetto, che nel tempo ha subìto diverse modifiche per seguire le nuove norme tecniche di sicurezza idraulica e le richieste della Soprintendenza. Ne è nato un vero e proprio viadotto". I lavoro saranno seguiti da Pisamo. L'amministratore unico Andrea Bottone: "E' un onore poter presenziare ad un momento storico come questo. L'intervento si inserisce nello sviluppo della mobilità elettrica in città, per una Pisa sempre più moderna e smart".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partiti i lavori per il ponte ciclopedonale Riglione-Cisanello: "Opera storica"

PisaToday è in caricamento