Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Lungarno Antonio Pacinotti

Lungarno Pacinotti, Confcommercio: "Letali sette mesi di lavori per un marciapiede"

La presidente Federica Grassini: "Blindati dietro a un cantiere decine di negozi. Un provvedimento sciagurato che rischia di far chiudere le attività"

"E' l'ultimo colpo di coda di una amministrazione comunale che in molte decisioni ha nei fatti dichiarato guerra a negozi e attività commerciali". E' quanto denuncia Federica Grassini, presidente di Confcommercio Pisa, sui lavori di riqualificazione di lungarno Pacinotti inziati lunedì scorso. "Dopo tutti questi anni - afferma Grassini - non ci dovremmo meravigliare più di nulla, ma ancora mi chiedo come sia ragionevolmente possibile, nel pieno della stagione turistica, chiudere e blindare dietro un cantiere decine di negozi. Un provvedimento sciagurato, che rischia seriamente di determinare la chiusura di attività commerciali in una città in cui negli ultimi dieci anni i negozi al dettaglio sono stati letteralmente falcidiati, ridotti drasticamente di una percentuale intorno al 10%”.

"Non è assolutamente compatibile - prosegue Grassini - l'immagine di una città a vocazione turistica con un'offerta commerciale ridotta al lumicino. Perchè tutto questo tempo, addirittura sette mesi, solo per rifare un semplice marciapiede? Nessuno pretende di raggiungere i livelli di performance della Cina, dove una stazione ferroviaria è stata costruita in 90 ore, ma neanche far trascorrere un tempo di oltre 5mila ore dall'inizio dei lavori”.

La parola ai commercianti: tra critiche e fiducia nel risultato finale

Critiche, da parte della presidente di Confcommercio, anche per quanto riguarda la concertazione con le categorie. "Ci siamo visti comparire il cantiere senza che nessuno ne sapesse qualcosa - prosegue Grassini - e senza che il punto di vista, i rilievi e le esigenze legittime dei commercianti potessero emergere, pesare e influire su questa decisione. Prolungato tempo dei lavori, ulteriore restrizione della carreggiata, cancellazione degli stalli per lo scarico merci, tutte queste idee gravemente lesive per il commercio locale, avranno l'effetto di peggiorare le condizioni del traffico, ostacolare all'inverosimile la fruizione dei negozi da parte dei clienti, infliggere un ulteriore colpo letale agli affari dei commercianti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungarno Pacinotti, Confcommercio: "Letali sette mesi di lavori per un marciapiede"

PisaToday è in caricamento