Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Mura, si fermano i lavori: non ci sono i soldi per le ditte

A causa del mancato trasferimento dei fondi europei dalla Regione al Comune, le ditte appaltatrici hanno fermato i cantieri. La denuncia del consigliere comunale Latrofa che afferma: "Il recupero era stato un punto di forza della campagna elettorale"

A Pisa si ferma il progetto per la riqualificazione delle Mura. Già nei giorni scorsi erano stati sottolineati i ritardi nel trasferimento dei fondi europei (Piuss) dalla Regione al Comune, ritardi che avevano costretto allo stop le ditte appaltatrici dei lavori. L'assessore ai lavori pubblici del Comune di Pisa Andrea Serfogli aveva preso contatti con la Regione che aveva assicurato il trasferimento di due milioni di euro. Purtroppo però la situazione è ancora in stand-by per quanto riguarda le ditte che lavorano al recupero dell'antica cinta muraria, intervento che dovrebbe creare appunto l'ormai famoso camminamento 'ad alta quota'.


"Tuttociò a maggio scorso, prima delle elezioni, era ignoto ai nostri amministratori che sono gli stessi della scorsa consiliatura? Lo hanno scoperto il giorno dopo le elezioni?" attacca Raffaele Latrofa, consigliere comunale di Noi Adesso Pis@, che ha partecipato alla riunione della Prima Commissione Urbanistica. "L'assessore Serfogli ci ha comunicato che ci sono problemi per il pagamento delle imprese pertanto alcuni cantieri, tra cui quello delle Mura, sono fermi. Il tutto a causa del patto di stabilità regionale e comunale - afferma Latrofa - vigileremo senza fare sconti sui progetti PIUSS che con grande risalto mediatico sono stati punto di forza della passata campagna elettorale del PD".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mura, si fermano i lavori: non ci sono i soldi per le ditte

PisaToday è in caricamento