Cronaca San Giuliano Terme

Intercettati 130mila euro di fondi europei per il rinnovamento della scuola dell'infanzia di Sant'Andrea in Pescaiola

Il Comune di San Giuliano Terme espone i lavori previsti per la struttura con risorse provenienti dal Next Generation EU (fondi Pnrr)

La progettazione esecutiva per il rinnovamento della scuola dell'infanzia di Sant'Andrea in Pescaiola (Istituto comprensivo Gereschi), che prevede efficientamento energetico e manutenzione straordinaria, è stato approvato dalla giunta del comune di San Giuliano Terme. Il progetto gode del finanziamento dell'Unione Europea per mezzo del Next Generation EU (fondi Pnrr) per un quadro economico complessivo di 130mila euro.

L’intervento prevede la realizzazione di opere manutentive destinate all’efficientamento energetico, per valorizzare il patrimonio immobiliare e migliorare il comfort interno, nonché mettere in sicurezza gli ambienti. Le opere prevedono: il miglioramento delle prestazioni dell'involucro edilizio mediante la sostituzione di tutti i serramenti esterni, nel rispetto delle vigenti normative in materia di isolamento termico ed acustico; la coibentazione del sottotetto per il miglioramento delle prestazioni termiche del solaio di copertura e il rifacimento del rivestimento fonoassorbente del refettorio, mediante la realizzazione di una nuova pannellatura avente idonee prestazioni acustiche e di reazione al fuoco, ciò al fine di ripristinare le condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti.

"Un investimento che porterà un ulteriore e notevole miglioramento sia della qualità dei locali sia sul piano energetico, dopo che nei mesi scorsi sono stati installati i nuovi generatori di calore e la nuova illuminazione al led - spiega l'assessore all'edilizia scolastica Lara Ceccarelli - stiamo procedendo, come da programma di mandato, con gli interventi per rimettere a nuovo gli edifici scolastici necessitanti di efficientamento energetico, ristrutturazione e miglioramento dell'abitabilità".

"La gara per l'assegnazione dei lavori è in corso per un'importante operazione che ci restituirà una scuola efficientata e migliorata nel comfort interno, lavori che si aggiungeranno a quelli eseguiti per altri plessi scolastici, l'ultimo dei quali ha riguardato le scuole Pascoli nel capoluogo - ha affermato il sindaco Sergio Di Maio - ringrazio l'ufficio Manutenzioni e servizi di facility del Comune per aver captato i preziosi fondi dell'Unione europea che ci permettono di proseguire con il rinnovamento delle nostre scuole".

L’intera iniziativa della Commissione Europea è strutturata su tre pilastri: sostegno agli Stati membri per investimenti e riforme, rilancio dell’economia dell’Unione Europea incentivando l’investimento privato e trarre insegnamento dalla crisi. In questo contesto si inserisce il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), lo strumento che traccia gli obiettivi, le riforme e gli investimenti che l’Italia intende realizzare grazie all’utilizzo dei fondi europei di Next Generation EU, per attenuare l’impatto economico e sociale della pandemia e rendere l’Italia un Paese più equo, verde e inclusivo, con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa. Il Piano si articola in sei missioni, che rappresentano le aree 'tematiche' strutturali di intervento: digitalizzazione; innovazione; competitività; cultura e turismo; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intercettati 130mila euro di fondi europei per il rinnovamento della scuola dell'infanzia di Sant'Andrea in Pescaiola
PisaToday è in caricamento