Cronaca Centro Storico / Via Cardinale Maffi Pietro

Pedonalizzazione Santa Maria: intervento per il nuovo varco elettronico

Dopo sarà la volta di quelli di via San Lorenzo e all'incrocio fra le vie Roma e Derna. Investimento di 35mila euro e lavori finiti entro aprile. Dall'inizio di maggio il via alla nuova mobilità

Iniziati ieri mattina (venerdi 28 marzo) i lavori di predisposizione del nuovo varco elettronico d'accesso alla Zona a traffico limitato della Porta di San Ranierino, destinato a sostituire quello che ora si trova in via Corta. E' uno dei tre varchi che cambieranno posizione per dare attuazione alla nuova viabilità del centro storico di Tramontana che prevede l'estensione delle aree a traffico limitato (a tutta via Cardinale Maffi e al segmento di via Roma fra le vie Savi e Derna) in vista della
pedonalizzazione dell'ultimo tratto di via Santa Maria.

L'intervento si concluderà all'inizio della prossima settimana, dopodichè uomini e mezzi si sposteranno in via San Lorenzo, per un analogo intervento all'altezza di via di Vittorio dove 'si trasferirà' il varco attualmente alla fine di via Carducci, e poi all'incrocio fra le vie Roma e Derna, dove sarà spostato il il punto d'accesso alla Ztl adesso posizionato all'intersezione con via Savi.

Complessivamente, per realizzare questi interventi, ci vorrà circa un mese di tempo e una spesa di 35mila euro. La conclusione di tutti i lavori, infatti, è prevista per fine aprile mentre all'inizio di maggio, come concordato durante l'assemblea pubblica della settimana scorsa (20 marzo), prenderà il via la sperimentazione della nuova viabilità nel centro storico a nord dell'Arno, propedeutica alla lastricatura e pedonalizzazione dell'ultimo tratto di via Santa Maria, il cui cantiere dovrebbe entrare in funzione per la fine di settembre. Fino all'inizio di maggio, quindi, i varchi elettronici attuali resteranno al loro posto e regolarmente in funzione.

Proprio dopo l'assemblea pubblica il Comitato dei residenti aveva avanzato le proprie perplessità sul cronoprogramma dei lavori, chiedendo, prima dell'intervento vero e proprio, la messa in pratica di una serie di misure (regolamento Ztl, ordine pubblico e sicurezza e vivibilità del quartiere) che erano state fissate come propedeutiche nell'accordo con l'amministrazione comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedonalizzazione Santa Maria: intervento per il nuovo varco elettronico

PisaToday è in caricamento