Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Via Garibaldi, riqualificazione: marciapiedi e lampioni rinnovati

Per circa due mesi, meteo permettendo, si svolgeranno i lavori lungo la transitata via cittadini. Nei primi venti giorni sarà in vigore il divieto di sosta nell'area interessata dal cantiere

Operaio a lavoro (foto d'archivio)

Marciapiedi completamente rinnovati e più larghi e l’installazione di sei nuovi impianti lampioni dell’illuminazione pubblica. Al via da oggi la riqualificazione per il tratto di via Garibaldi subito all’esterno delle mura medievali: uomini e mezzi di Avr, il global service cittadino per le manutenzioni stradali, partiranno dal percorso pedonale all’incrocio con via Flamini, circa 150 metri di marciapiede che sarà completamente rinnovato, ampliato e anche dotato di un nuovo impianto d’illuminazione pubblica dato che saranno installati appunto sei nuovi pali della luce al posto dei cinque vecchi e fatiscenti. Poi si passerà dall’altro lato della strada, ai 120 metri di marciapiede compresi fra le vie Canevari e Mossa, anch’essi destinati al completo rifacimento e all’ampliamento. Infine, prima di smontare il cantiere, la manutenzione straordinaria dei marciapiede della stessa via Canevari e di quello all’incrocio con via Gioberti per un totale di circa quaranta metri di percorso pedonale che saranno rimessi a nuovo.

L’intervento, concordato anche con i rappresentanti del Ctp 5, meteo permettendo avrà una durata di circa due mesi e un importo complessivo di 66mila euro.

Il cantiere procederà per fasi successive in modo da arrecare il minor intralcio possibile alla circolazione di una delle strade più transitate della città. Nella prima, lunga una ventina di giorni e che interesserà l’incrocio fra le vie Garibaldi e Flamini, la mobilità non subirà alcuna limitazione dato che l’unica conseguenza per i veicoli sarà l’impossibilità di parcheggiare nell’area interessata dal cantiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Garibaldi, riqualificazione: marciapiedi e lampioni rinnovati

PisaToday è in caricamento