Cronaca

Lavoro nero e sfruttamento: denuncia per il titolare di un autolavaggio e sanzione da 40mila euro

Due extracomunitari senza permesso di soggiorno operavano sottopagati e violando l'orario previsto

Immagine di archivio

I Carabinieri della Compagnia di Pisa e quelli del N.I.L. (Nucleo Ispettorato del Lavoro) territoriale, nel corso dell’attività investigativa svolta in sinergia, hanno denunciato in stato di libertà il titolare di un’impresa individuale di autolavaggio. L'accusa è di aver impiegato due lavoratori extracomunitari, privi del permesso di soggiorno, sottoponendoli a condizioni di sfruttamento.

L'imprenditore avrebbe quindi approfittato del loro stato di bisogno, violando l’orario di lavoro, retribuendoli in modalità difforme rispetto al Contratto Collettivo Nazionale. Avrebbe anche omesso di versare i dovuti contributi e di sottoporli a preliminare visita medica.

I riscontri sono stati raccolti con l'ausilio di personale ispettivo dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, dell’Inail e dell’Iinps. Sono così state riscontrare irregolarità in materia di lavoro, nonché di rilevare importanti omissioni di imponibili assistenziali e previdenziali. Nel complesso sono state quindi irrogate sanzioni amministrative pari a 40mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero e sfruttamento: denuncia per il titolare di un autolavaggio e sanzione da 40mila euro

PisaToday è in caricamento